M5S. Beppe Grillo: il 1 dicembre a Genova il terzo Vday

I grillini di nuovo in piazza con il loro leader carismatico


A cinque anni dal secondo Vday, quello di Torino, Beppe Grillo richiama alle arme il popolo a cinque stelle per una giornata in piazza per cambiare l'Italia. Lo annuncia oggi il comico genovese sul suo blog, dando appuntamento per domenica 1 dicembre nella "sua" Genova, a piazza della Vittoria. Si era parlato spesso di un nuovo Vday, dopo quelli del 2007 e del 2008 che segnarono l'esplosione del "grillismo" come fenomeno politico, ma non se ne era fatto niente. Ora arriva il V3Day, in un momento particolarmente delicato per la vita del Movimento.

In Parlamento l'azione dei pentastellati non riesce a dare i frutti sperati, e per quanto Grillo accusi Pd e Pdl di cercare di ostacolarli in ogni modo (cosa però quantomai prevedibile), è un dato di fatto che la pattuglia grillina faccia fatica a trovare una dimensione convincente di azione, al di là delle azioni dimostrative e delle polemiche continue. E quando poi riesce a fare qualcosa, tipo l'emendamento per abolire il reato di immigrazione clandestina, arriva la scomunica da Grillo e Casaleggio. Da qui, forse, il bisogno di riprendere contatto con quel popolo che ha decretato il successo elettorale del M5S.

Grillo ricorda che i primi due Vday – tenutisi a pochi mesi di distanza l'uno dall'altro – oltre alla grande presenza di pubblico portarono a delle proposte concrete: nel 2007 una raccolta firme per cambiare la legge elettorale, introducendo il tetto massimo di due mandati, le preferenze e l'incandidabilità dei condannai, testo mai discusso in Parlamento, e nel 2008 la raccolta firme dei referendum sulla stampa. Peccato che le firme vennero raccolte in un periodo in cui, nell'imminenza delle elezioni, non si potevano depositare richieste di referendum, e quindi la cosa saltò, anche se Grillo accusa comunque la classe politica.

Questo terzo Vday, denominato Oltre, ha l'ambizione di fare da trampolino di lancio per la vittoria elettorale del M5S, a partire dalle europee dell'anno prossimo, su cui Grillo punta molto. E per andare Oltre.

Oltre la finanza. Oltre i partiti. Oltre le Istituzioni malate. Oltre un'informazione disgustosa. Oltre questa Europa senza capo né coda. Dobbiamo immaginare una nuova frontiera. Dobbiamo vedere la realtà con nuovi occhi, aprirci la strada verso il futuro.

dice Grillo, che non risparmia l'ennesima stoccata a Napolitano, accusato di essersi fatto rieleggere solo per impedire al M5S di andare al governo.

Il M5S poteva cambiare l'Italia e risparmiarci questa lenta agonia. Gli è stato impedito in ogni modo. Per la prima volta nella storia repubblicana un presidente si è fatto rieleggere una seconda volta dopo aver ripetutamente negato di volerlo fare. Napolitano è stato eletto da Berlusconi di cui ovviamente sapeva ogni pendenza giudiziaria, ma per il Sistema qualunque compromesso (sordido?) è meglio del cambiamento.

La risposta è quindi il terzo Vday, per tornare allo spirito di qualche anno fa che sembra già lontano dopo qualche mese nel Palazzo, giocando in casa, a Genova, per andare all'attacco prima che le polemiche e le difficoltà costringano Grillo sulla difensiva.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO