Satira: non spariamo “castate”

Bossi deflagrante su Inno di Mameli e professori del Sud. Il dito medio alzato eccita i leghisti e soprattutto le leghiste. Il senatùr torna a indossare la canottiera bianca e declama: “Non siamo schiavi di Roma”. Bombardo-Veneto

Marco Boato saluta con fair play la vittoria della sua avversaria, Grazia Francescato, eletta portavoce di ciò che resta dei Verdi in sede congressuale. E tuttavia giudica la soluzione “all'insegna del continuativismo con il gruppo dirigente che ha portato i Verdi alla catastrofe elettorale nell'aprile scorso”. La Francescato a sua volta spiega: “Le alleanze? La gamma delle scelte è ampia”. Più che ‘l dolor poté ‘l digiuno. Il gregge del Pecoraro

La sinistra più sinistra ama le commedie dell’assurdo e gli psicodrammi alla Bunuel, le liti che disgregano, i distinguo che atomizzano, gli smarcamenti che moltiplicano. Il congresso del Pdci conferma Diliberto segretario e la minoranza della Bellillo si dissocia. I Verdi cercano la svolta con la Francescato ma al congresso volano gli stracci. E ora si attende l’assise di Rifondazione. Ci sarà da divertirsi. Falce e martello? Calci al fardello!

Il Caimano prova a travestirsi da statista, ma, gratta gratta, sempre Caimano è. E le sue gaffe sono da leggenda. Per raccontare il rapporto attuale con la Lega, declama: “Simul stabunt, simul cadunt”. Peccato che avrebbe dovuto dire “cadent” per non sbagliare. La cosa impressionante è che tanti anni fa anche Craxi fece lo stesso identico errore. Due uomini fatti di un’unica pasta. Pasta Balilla

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO