L'Assemblea Pd si spacca su diritti civili e primarie




Se l'assemblea del Pd dev'essere indicativa di come il partito di Pierluigi Bersani intenda presentarsi alle elezioni politiche del 2013, allora i segnali sono tutto fuorché confortanti, per questo centro che vorrebbe far finta di esser di sinistra.

I lavori si sono svolti in un clima surreale, in cui si guardava, come al solito, in casa d'altri. Anna Finocchiaro, per dire, ha speso parole per commentare il ritorno di Berlusconi con TgCom24:

«Ce ne siamo accorti subito del ritorno di Berlusconi. La conferenza stampa con Alfano sul presidenzialismo è servita a buttare sul binario morto le riforme costituzionali che erano state prese d’accordo tra le forze che sostengono il governo Monti. Inoltre è stata uccisa anche la riforma della legge elettorale».



Diritti civili

Ma i problemi e la morte del dibattito, il Pd, li coltiva al suo interno. La prima spaccatura la causa il documento sui diritti civili, le coppie omosessuali, la bioetica.

L'ordine del giorno di Paola Concia (firmato da 40 membri) non è stato messo ai voti. E il documento sui diritti approvato in assemblea ha incassato 38 no e tante polemiche.

La Concia ha raccontato ai microfoni di TgCom24 che cos'è accaduto.

E poi ha commentato:

«Io non ho minacciato di stracciare la tessera, ma Benedino, Fusco e Mancuso hanno riconsegnato le tessere al segretario. E’ stato surreale che non si sia voluto far votare, molte persone hanno detto che avrebbero votato contro, ma l’errore è non permettere il voto. Io avrei accettato qualsiasi voto dell’assemblea».

Primarie Pd

Come se non bastasse, c'è la questione delle primarie, che non sono state definite.

Bersani ha semplicemente promesso che si faranno, «prima della fine dell'anno». Un'assicurazione che non ha affatto soddisfatto i vari Matteo Renzi e Pippo Civati, ma che, in verità e al di là delle aspirazioni personali più varie, dovrebbe aver deluso anche gran parte dell'elettorato del Pd che sperava, ancora una volta, che il partito potesse in qualche modo distinguersi dal centrodestra.

Invece, al di là delle promesse, non si è fatto ciò che avrebbe messo a tacere sul nascere tutte le polemiche: stabilire una data.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO