Grecia: attentato contro Alba Dorata. Due morti, un ferito

Due uomini in motocicletta hanno aperto il fuoco su esponenti del partito neonazista ellenico.

Grecia attentato Alba Dorata

Grecia - Due membri di Alba Dorata sono stati assassinati e un terzo è gravemente ferito.

Due uomini su una moticicletta hanno aperto il fuoco sulle persone che si trovavano al di fuori degli uffici del partito nel quartiere settentrionale di Atene Neo Iraklio.

Il Ministro della Sanità ellenico, Adonis Georgiadis, ha spiegato – come scrive il quotidiano di informazione greco in lingua inglese Ekathimerini) che i due uomini uccisi nell'attentato (che si è verificato intorno alle 19 ora locale) avwvano 20 e 23 anni. Il primo è morto sul colpo, il secondo, invece, quando era già stato portato all'ospedale. Il terzo, il ferito, è stato operato dopo essere stato colpito da almeno un proiettile.

E sono almeno 15, i bossoli di proiettile trovati sulla scena dell'attentato, che è stato perpetrato con due 9 millimetri.

Per il momento, le forze dell'ordine non avanzano alcuna ipotesi e non si sbilanciano parlando di terrorismo.

Il movimento politico antieuropeista e di estrema destra aveva chiesto la protezione della polizia per i propri uffici. Una protezione che era stata accordata in un primo momento, poi rimossa a settembre, quando il leader di Alba Dorata Nikos Michaloliakos e altri appartenenti al movimento erano stati accusati di organizzazzione criminale, dopo l'omicidio del rapper Pavlos Fyssas ad opera di un esponente del partito.

Alba Dorata, in due comunicati, ha definito il Ministro per l'ordine pubblico, Nikos Dendias, personalmente responsabile della morte dei due ragazzi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO