Pd, Gianni Cuperlo: "Stop al tesseramento per evitare la degenerazione"

Caos tessere nel Pd, code anomale ai seggi in tutta Italia.

Durante la puntata di ieri sera di Otto e mezzo su La7, Gianni Cuperlo, candidato alla segreteria del Pd, si è rivolto direttamente all'attuale segretario, alla commissione di garanzia e agli altri candidati affinché si cambino in corsa le regole sui tesseramenti e che questi vengano fermati al più presto perché al momento c'è un vero e proprio caos.

In molte sezioni sparse in tutta Italia, infatti, si registrano percentuali anomale di richieste di nuove tessere. È successo ad Asti e Torino in Piemonte, a Catania, Ragusa e Trapani in Sicilia, a Foggia e Lecce in Puglia, a Rovigo in Veneto, a Cosenza in Calabria, a Frosinone nel Lazio, a Livorno e Siena in Toscana e a Caserta, Avellino e Napoli in Campagnia.

Sergio Blasi, segretario del Pd in Puglia, ha scritto una lettera ai candidati e ai garanti per denunciare una situazione "surreale" caratterizzata da dibattiti congressuali cui partecipano pochissimi iscritti ma seguiti da votazioni a cui invece si presentano tantissimi nuovi tesserandi che i militanti nemmeno conoscono.

Il renziano Franco Laratta, che è ex deputato che si era candidato alla segreteria del Pd a Cosenza, si è ritirato decidendo che non ci sono più "le condizioni minimi indispensabili" per un congresso che sia realmente all'insegna della trasparenza.

Intanto Luigi Berlinguer prova a gettare acqua sul fuoco dicendo che la commissione dei garanti sta verificando i casi di anomalie nei tesseramenti che sono stati segnalati e che risponderà in maniera rigorosa e severa perché un fatto del genere è incompatibile con l'adesione al Pd, ma sottolinea che il quadro che emerge nella fase congressuale evidenzia una grande partecipazione al voto e un "protagonismo democratico diffuso".

Cuperlo, durante il suo intervento alla trasmissione di La7, ci ha tenuto a precisare che la sua richiesta di azzerare i tesseramenti non è per comprimere la partecipazione (perché tanto le primarie saranno aperte), ma solo per fermare la degenerazione che rischia di compromettere la dignità del partito.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO