Afghanistan: i soldati italiani smobilitano. Già libera Farah, dal 15 novembre via anche da Bala Boluk

I bersaglieri hanno lasciato la base Dimonios e si apprestano a sgomberare anche la base Tobruk di Bala Boluk.

Le truppe italiane stanno man mano abbandonando le basi presenti in alcune zone dell'Afghanistan, Paese in cui il governo locale lotta con i talebani.

Nei giorni scorsi i bersaglieri del sesto reggimento di Trapani hanno lasciato la base avanzata Dimonios che si trova nei pressi del piccolo aeroporto di Farah City, in una delle province più calde del settore occidentale afghano, consegnando la sicurezza di quel luogo solo nelle mani delle truppe afghane.

Il 27 ottobre scorso si è svolta una cerimonia per il passaggio di consegne con i bersaglieri che hanno simbolicamente ridato le chiedi della base a Omar Sherzad, governatore della provincia di Farah. In questa occasione il generale di brigata Michele Pellegrino ha voluto porre l'accento sui rapporti consolidati di reciproco rispetto tra le truppe italiane e quelle di Kabul e ha detto di essere orgoglioso di lasciare il controllo, la sicurezza e lo sviluppo del territorio nelle mani di una "forza matura", ma la realtà è che il battaglione afghano della Seconda brigata di fanteria è molto meno attrezzato di quello italiano e non è difficile immaginare che avrà molte difficoltà a contenere la minaccia talebana che si spingerà sempre più a Nord dove si trovale le altre basi italiane.

Dal 15 novembre è previsto il ritiro anche delle truppe che si trovano alla base Tobruk di Bala Boluk e dunque entro un mese in Italia torneranno quasi mille soldati mentre in Afghanistan resteranno i militari che si trovano nelle basi di Camp Arena a Herat e La Marmora a Shindand.

Proprio contro la base La Marmora, dove si trovano anche truppe americane, negli ultimi tempi sono state più intense le azioni dei talebani, tanto che sono stati lanciati razzi in due diverse occasioni, anche se fortunatamente non ci sono stati danni né vittime. Nella base di Shindand ci sono i paracadutisti del 183° reggimento Niembo che hanno svolto anche due turni semestrali in missione a Bala Murghab.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO