Servizio Pubblico, la puntata del 7 novembre 2013

La puntata di Servizio Pubblico in diretta su PolisBlog

00.22 Finisce la puntata.
00.19 Alfano colomba?

00.16 In chiusura le vignette di Vauro.
00.12 Pubblicità.
00.09 Sui vari Fassino, Latorre che lo sostengono, Renzi dice: "Chi vota per me vota per le mie idee, non vota per la compagnia di giro".
00.07 Renzi ammette che il Pd negli ultimi tempi "ne ha fatte di tutti i colori". Poi ricorda che Il Sole 24 Ore è il quotidiano di Confindustria che in questi anni non ha detto nulla sul caso Ligresti.
00.03 Renzi replica dicendo che i casi discutibili ci sono, ma i numeri sono diversi da quelli ventilati. Poi contrappone i modelli Berlusconi e Grillo.
23.59 Travaglio: "Non è soddisfacente come Renzi stasera ha liquidato i rilievi sulle tessere false".

23.58 Dragoni: "In quasi quattro anni chi aveva azioni ordinarie Fondiaria Sai ha perso l’88,66% e chi aveva le Unipol il 77%".
23.55 Nuovo intervento di Dragoni, su Salvatore Ligresti.
23.51 Un servizio di Bertazzioni che racconta la storia di uno sfratto per il quale alla fine ha goduto Paolo Ligresti. Poi cerca risposte da Brunetta sul suo appartamento di proprietà di Unipol.
23.45 Renzi cita De Blasio e chiosa: "In Italia manca la fiducia, il coraggio di farle le cose. Il fatto che voi abbiate fallito non significa che non possiamo provarci".
23.44 Renzi propone: "Tutto ciò che viene dall'evasione fiscale lo mettiamo nella riduzione della pressione fiscale. Io ho abbassato l'addizionale Irpef".
23.40 Renzi: "Gli asili nido sono una priorità, perché le donne hanno meno possibilità di fare carriera".
23.36 Renzi reagisce: "Gli evasori fanno il capo del tuo partito, ma che dici".
23.35 Belpietro spiega che il 40% delle spese per le pensioni va alle persone che non hanno raggiunto la pensione con i contributi. Per il giornalista la volontà di Renzi di tagliare le pensioni d'oro porterebbe a togliere i soldi a chi si è sudato la pensione, anche alta, e a dargli agli evasori contributivi.
23.30 Renzi nota che l'Italia spende di più in pensioni rispetto agli altri Paesi Europei. Poi spiega che è necessario intervenire sul sistema delle pensioni di reversibilità.

23.26 Renzi: "Uno che prende 7 mila euro al mese può anche prenderne 6500 e campa lo stesso. Il pensionato con 600 euro invece non può fare a meno di 50 euro".
23.24 Gianni Dragoni smonta l'ipotesi di Renzi di recuperare fino a 12 miliardi di euro tassando le pensioni superiori ai 3500 euro lordi mensili:

Se si pensasse di colpire le pensioni d'oro il gettito crollerebbe, visto il numero esiguo.

23.18 Si parla di pensioni d'oro con Michele Carugi (che di pensione prende 7000 euro mensili lordi): sottolinea come i tagli alle pensioni d'oro rischiano di essere iniqui perché bisogna prima definire quali sono le pensioni d'oro, altrimenti il rischio è di penalizzare chi già è penalizzato per quanto riguarda l'entità della pensione rispetto ai contribuiti versati.

23.15 Renzi: "La Rai è in mano alla politica"
23.11 Belpietro: "Chi ci mette i soldi per fare lo scorporo della rete Telecom? Bisogna usare i soldi della cassa depositi e prestiti."
23.08 Belpietro dice che quelli di Renzi sono discorsi sensati, di cui però si parla da 25 anni.
23.07 Renzi: "La rete Telecom va scorporata. E non si possono cambiare le regole in corsa per bloccare l'Opa degli spagnoli":
23.04 Renzi parla anche del condono per le slot machines fatto dal governo Letta:

Io sono libero, non sono qui per difendere gli amici miei.

23.03 Renzi cita anche la necessità di attuare la digitalizzazione della pubblica amministrazione.
23.00 Per Renzi gli 80 milioni di euro in due anni inseriti nella legge di stabilità per le bonifiche sono troppo pochi.

22.59 Renzi lamenta che non si conosce nei dettagli nemmeno il bilancio di Stato.
22.59 Il sindaco di Firenze: "Abolire il Tar e la giustizia amministrativa significa recuperare 2 punti di Pil".
22.58 Renzi: "Il Pd può essere il partito che deburocratizza davvero questo Paese".
22.55 Saccomanni: "Per fare riforme strutturali servono le larghe intese".

22.54 Innocenzi raccoglie anche le opinioni di alcuni giornalisti inglesi.
22.51 Ora vediamo l'intervista di Innocenzi al ministro Saccomanni che si dice ottimista sulla ripresa dell'Italia.
22.47 Si riparte con un servizio che raccoglie le testimonianze di alcuni giovani italiani emigrati nel Regno Unito.
22.41 Botta e risposta tra Renzi e Santoro:
-"Se lei facesse il sindaco ed io il conduttore ci guadagnerei".
-"Bisogna vedere se ci guadagna la mia azienda".
22.39 Renzi ribadisce che se fosse un parlamentare voterebbe per la sfiducia a Cancellieri.
22.37 Anche Belpietro cita i Latorre, Bassolino, Fassino che sono passati dalla parte di Renzi, sebbene siano la vecchia nomenclatura del partito.
22.37 Renzi racconta l'entusiasmo dei ragazzi che chiedono ai politici di parlare dei prossimi 20 anni e non ancora di Berlusconi. Belpietro gli rimprovera di non aver detto nulla di concreto.

22.35 Renzi ironizza sui grillini parlamentari, tra i quali c'è chi crede nell'esistenza delle sirene.
22.33 Renzi dice che da segretario del Pd metterà in discussione il caso di Crisafulli, eletto ad Enna e contestato per un abbraccio di troppo ad un boss.
22.32 Renzi contro Travaglio: "Non si può definire il Pd un insieme di clan e bande; non lo è, il Pd ha portato a votare 370 mila italiani, persone perbene".
22.32 Renzi rassicura Cacciari: "Prima delle mie ambizioni personali ci sono quelle del Paese".
22.30 Cacciari consiglia a Renzi di "rafforzare i legami politici con Letta perché se va a casa Letta va a casa anche lui".
22.28 Per Cacciari Renzi non è in grado di dirigere il Pd anche per "limiti suoi culturali".

22.26 Travaglio su Renzi: "Lui partito per rottamare oggi si ritrova accanto a Veltroni, Fassino, Loiero".
22.25 Travaglio cita i "tesseramenti truccati" nel Pd e di "bande" all'interno del partito.
22.23 Renzi a Cacciari: "Non avete il diritto di far fallire anche noi, voi avete fallito, fateci provare".
22.21 Cacciari rimprovera a Renzi una semplificazione eccessiva sul perché non si è fatta la riforma elettorale per 25 anni.
22.19 Renzi nota che da tre anni il Parlamento dice che la riforma elettorale è urgentissima ma non produce fatti.
22.16 Renzi risponde a Travaglio: "Nel gruppo parlamentare del Pd si decide insieme; c'è un gioco democratico che culminerà con le primarie; non esistono renziani. Il problema non è come vota il Pd sulla mozione di sfiducia a Cancellieri, perché c'è da eliminare l'intreccio tra politica e banche".
22.13 La testimonianza di Federico Bianchessi, ex giornalista del Giornale di Montanelli, che racconta quando Cancellieri lo convocò per Ligresti.

22.12 Travaglio chiede ai renziani: "Perché non votate la mozione di sfiducia a Cancellieri, visto che non è una sfiducia al governo ma ad una persona? I renziani sono sempre critici, ma poi votano sempre insieme al partito o al governo. Sono rottamatori o manutentori?"
22.10 Per Travaglio Cancellieri non può ricoprire il ruolo di Guardasigilli a prescindere dalle telefonate.
22.07 Travaglio rimprovera a Cancellieri di aver eluso il tema dei suoi rapporti con la famiglia Ligresti.
22.03 Marco Travaglio inizia dicendo che Cancellieri si sarebbe dimessa in ogni altro Paese democratico. Poi la accusa di aver raccontato alcune balle in Parlamento:

In un altro paese la Cancellieri sarebbe già a casa. Qui è finita con la standing ovation in Parlamento.


21.59 Renzi: "La prima cosa che farei una volta eletto segretario del Pd sarà andare nella Terra dei fuochi e portarci i sindaci di tutta Italia dicendo che lo Stato si riprende quel territorio per riaffermare il principio di legalità".
21.57 Renzi sulle elezioni anticipate: "Non sarebbe una catastrofe, non credo che avverrà, non credo sia il caso".
21.55 Cacciari: "Renzi è innocente allo sfascio del Paese. Questo è il suo unico punto di forza, di credibilità. Lui ha lavorato in questi anni non per fare il segretario di un partito mai nato, ma per fare il Premier". Il folosofo chiosa dicendo che andare al voto ora "sarebbe una catastrofe".
21.54 Cacciari definisce "errore" quello compiuto dal ministro nella prima telefonata in cui commenta l'arresto dei Ligresti.
21.53 Secondo Cacciari "l'attacco alla Cancellieri punta ad indebolire il governo Letta per andare ad elezioni anticipate". Poi precisa: "In ogni Paese ci è intreccio di sistema tra potere economico e potere politico; da noi il capitalismo è debole e non abbiamo ceto politico dirigente da vent'anni".

21.52 Renzi: "Belpietro, dovreste riconoscere che Berlusconi ha fallito lui, e non per colpa dei vari Fini, Cgil o altro ancora".
21.49 Renzi ricorda che fu Berlusconi a chiamare Passera per l'affare Alitalia.
21.46 Renzi e Belpietro battibeccano sul caso Alitalia e sul perché saltò la vendita ai francesi. Colpa della Cgil (come dice il giornalista) o di Berlusconi?
21.46 Renzi: "La difesa dell'italianità delle aziende non è un valore".
21.44 Renzi risponde a Belpietro che aveva ironizzato sui banchieri che fanno la fila alle primarie del centrosinistra:

Si possono criticare le primarie Pd, ma se facesse le primarie anche il centrodestra sarebbe meglio.

21.42 Renzi: "Le banche non dovrebbero stare nei capitali aziendali dei giornali, dovrebbero solo dare credito".
21.38 Belpietro ricorda le parole di Ligresti secondo cui fu lui a parlare con Berlusconi per chiedere di non far trasferire il prefetto Cancellieri.

21.37 Renzi ribadisce: "Sarebbe stato meglio se Cancellieri avesse fatto un passo indietro dando un segnale in questo momento".
21.35 Renzi chiede se Consob e Isvap fossero in ferie visto che non hanno vigilato sul caso Fonsai. Quindi domanda:

Come fai a prendere 5 milioni di euro di liquidazione quando lasci una compagnia che va male?

21.34 A Renzi non è piaciuta la telefonata in cui Cancellieri definisce non giusta la detenzione dei Ligresti.
21.31 Caso Cancellieri: per Renzi "è inaccettabile che sia finita così; se fossi stato il segretario del Pd non avrei difeso Cancellieri. Se si fosse dimessa avrebbe fatto un servizio al Paese. Letta non gliel'ha chiesto".

21.31 Renzi è "colpito" dalle immagini appena viste che riguardano Poggioreale. Il sindaco di Firenze dice no all'indulto, ma parla di soluzioni alternative.
21.29 La calca per entrare a far visita ai detenuti. Disumano.

21.26 Le testimonianze dei parenti dei detenuti a Poggioreale che portano loro cibo e vestiti. Le mogli e le madri dei carcerati raccontano le condizioni pessime in cui vivono mariti e figli tra sovraffollamento e infortuni.

21.23 Bertazzoni chiede ai parlamentari Pd un parere sul caso; Bersani rassicura il giornalista. Civati: "Renzi non si capisce cosa dice su questo tema, ha cambiato idea, prima ha chiesto le dimissioni..."
21.21 Il servizio di apertura racconta il caso Ligresti, dal giorno dell'arresto della famiglia per la vicenda Fonsai.
21.15 Santoro auspica le dimissioni di Cancellieri: "In uno Stato veramente democratica vige il principio che tutti sono sostituibili. Quando c'è in gioco il prestigio delle istituzioni ci si fa da parte".
21.11 Il conduttore parla del caso Cancellieri, rimproverando al ministro di essersi presa gioco di noi quando ha detto di essere amica solo di Antonino Ligresti.

21.09 Inizia la diretta, con il consueto editoriale di Santoro.
20.32 Oltre a Matteo Renzi, ospiti di Santoro questa sera saranno Maurizio Belpietro e Massimo Cacciari. Da segnalare che il direttore del quotidiano Libero torna a Servizio Pubblico per la quarta volta in sette puntate finora trasmesse in questa stagione

Sarà Matteo Renzi il principale ospite della nuova puntata di Servizio Pubblico, in onda questa sera su La7 a partire dalle ore 21.10 con liveblogging di PolisBlog. Il sindaco di Firenze sarà interpellato su varie questioni: dal caso Cancellieri a quello che coinvolge la moglie Agnese Landini. Ovviamente si parlerà anche di legge di stabilità e del governo Letta, oltre che della corsa alla segreteria del Pd da parte dello stesso Renzi, considerato il favorito.
In studio ci saranno anche il vicedirettore de Il Fatto quotidiano Marco Travaglio, Giulia Innocenzi, Sandro Ruotolo e la penna de Il Sole 24 Ore Gianni Dragoni.
In chiusura le immancabili vignette satiriche di Vauro.


Servizio Pubblico, la puntata del 7 novembre 2013

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO