Sondaggi politici: Matteo Renzi e gli altri. Chi è il leader più amato?

Il rottamatore è sempre primo primo, ma scende. Che le beghe del Pd stiano inziando ad appannare la sua immagine?

Se nei sondaggi sui partiti il Pd perde colpi, ecco che anche Matteo Renzi - leader in pectore dei democratici - prende una brutta batosta a livello di gradimento personale (secondo i sondaggi Ixe trasmessi da Agorà). Il rottamatore, che dovrebbe attraversare un momento particolarmente brillante visto che si appresta a conquistare le Primarie Pd, invece cede di colpo quattro punti scendendo al 51%. Va detto che si tratta comunque di un dato molto alto - trovarsi sopra a quota 50 è un sogno per ogni politico - ma il segnale potrebbe essere serio. Facile immaginare che le mille beghe del Pd (in questo momento il caos tesseramenti) stiano iniziando ad appannare l'immagine del sindaco di Firenze.

Dietro Renzi c'è, come sempre, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, stabile appena sotto il 50%. Perde colpi anche Enrico Letta, che cede quattro punti a sua volta e scende al 42%. La questione Imu? Le tensioni delle larghe intese? La legge di stabilità? Probabilmente un po' tutte queste cose assieme.

Fuori dal podio, e molto staccato dai primi tre, troviamo Angelino Alfano: al 28% e in calo di due punti rispetto a settimana scorsa. Nel caso del ministro degli Interni la situazione sembra essere quella di attesa: se riuscirà nella sua missione impossibile di mettere all'angolo Silvio Berlusconi e prendersi il Pdl (o fare una scissione convincente che tenga in vita il governo) allora è facile immaginare che i suoi consensi schizzeranno alle stelle. Viceversa, se dovesse fallire, molto probabilmente questo segnerebbe la fine della sua carriera politica.

Stessa percentuale di Alfano per Beppe Grillo: 28%. La cosa non deve stupire, visto che il leader del Movimento 5 Stelle è un personaggio molto divisivo, che difficilmente raccoglie consensi al di fuori di chi vota M5S. Mentre Alfano, probabilmente, conquista consensi anche in altri campi, che guardano con simpatia alla sua missione antiberlusconiana. Dietro troviamo Nichi Vendola (21%), Roberto Maroni (20%), Silvio Berlusconi (18%), Mario Monti (17%), Guglielmo Epifani (15%).

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO