Egitto. Le prossime elezioni a febbraio o marzo

Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Nabil Fahmy

Altri morti


Qualcosa comincia a muoversi in Egitto in vista di un tentativo di ritorno alla normalità dopo il colpo di stato dello scorso luglio e tutti i disordini che ne sono seguiti. Il ministro degli Esteri, Nabil Fahmy, ha infatti annunciato che le elezioni politiche che daranno al paese un nuovo Parlamento dovrebbero essere fissate "tra febbraio e marzo" dell'anno prossimo.

Quel che è certo è che non si terranno assieme alle elezioni presidenziali, che invece secondo Fahmy potrebbero essere fissate all'inizio dell'estate. Il voto porterà alla sostituizione dei leader nominati dopo che l'esercito ha estromesso il presidente eletto Mohamed Morsi nel luglio scorso. Proprio all'inizio di questa settimana è iniziato il processo contro l'ex presidente Morsi, che è però stato rimandato a gennaio. È probabile quindi che il processo si svolgerà in contemporanea con la campagna elettorale.

Alle elezioni non parteciperanno i Fratelli musulmani, vincitori della scorsa tornata, la cui organizzazione è stata dichiarata fuori legge dal nuovo governo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO