Saccomanni vicino alle dimissioni da ministro dell'Economia?

Con la legge di stabilità alle prese con l'assalto alla diligenza, sarebbe un duro colpo per il governo Letta.

Saccomanni vicino alle dimissioni? La notizia arriva da Dagospia ed è da prendere con le dovute pinze, quel che è certo è che ultimamente il ministro dell'Economia non ha avuto vita facile all'interno del Governo Letta. Per dirne una, è noto come il ministro fosse contrario all'abolizione dell'Imu (tanto da presentare una marea di proposte alternative) e abbia dovuto ingoiare la cancellazione della seconda rata sull'altare delle larghe intese.

Per questa ragione è da tempo inviso al Pdl tutto, con l'eccezione di Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin, e c'è da dire che Enrico Letta sembra abbastanza freddo nei suoi confronti, limitandosi a quelle che Dagospia chiama "difese per doveri d'ufficio". Per il momento il tiepido sostegno è stato sufficiente, ma adesso c'è in ballo la "sua" legge di stabiltà, alle prese con l'assalto alla diligenza dei partiti. Ecco quanto si legge sul sito di Roberto D'Agostino:

Saccomanni starebbe pensando - si sussurra nei corridoi di via Venti Settembre - a mollare la poltrona sepolto da una marea di critiche e insulti che, spesso, hanno superato il limite della decenza. Eh sì: anche per uno mite come lui, tutto casa, cucina e Cetona, quando è troppo è troppo. Per evitare che lasci la scrivania di Quintino Sella (che palle con questa storia!) si starebbe muovendo la diplomazia del Colle pronta a far scendere in campo anche Eu-genio Scalfari, suo compagno di week end a Cetona, il buen retiro del ministro.

Se la voce venisse confermata, sarebbe un duro colpo per la già difficile vita del governo Letta: in un frangente di crisi economica il ministero dell'Economia è ovviamente cruciale. E anche agli occhi dell'Europa il nostro paese darebbe ulteriori segnali di debolezza. Ma chi potrebbe prenderne il posto? Sempre Dagospia fa il nome di Lucrezia Reichlin, editoralista del Corriere della Sera, figlia di Alfredo e Luciana Castellina (storica militante comunista). Sarebbe il primo ministro dell'Economia donna, ma l'ipotesi sembra essere davvero troppo prematura.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO