Elezioni Regionali Basilicata 2013: come si vota

Si vota il 17 e il 18 novembre, consentito il voto disgiunto.

Elezioni Comunali 2013

Le elezioni regionali della Basilicata si terranno il 17 e il 18 novembre per rinnovare l'intero consiglio in seguito alle dimissioni, del 24 aprile scorso, del governatore in carica, Vito De Filippo del Partito Democratico. Alcuni assessori della sua giunta sono infatti sotto inchiesta per rimborsi elettorali illeciti, rimborsi ricevuti per le elezioni regionali del 2010 in cui De Filippo stravinse con il 60% dei voti.

Come si vota. Per votare l'elettore deve traccia un segno con la matita copiativa che gli viene consegnata insieme alla scheda. È valido qualsiasi segno che renda esplicitamente la volontà dell'elettore. Non sono valide scritte che possano far presupporre la volontà dell'elettore di farsi riconoscere. Si può votare un solo candidato alla carica di presidente della Regiione. È consentito il voto disgiunto, cioè è possibile votare un candidato presidente diverso da quello collegato con la lista prescelta.

Per quanto riguarda l'elezioni dei consiglieri regionali, oltre al voto di lista, è possibile esprimere anche un voto di preferenza scrivendo il cognome ed eventualmente il nome di un candidato tra quelli della lista prescelta, a fianco del simibolo della lista scelta. È possibile votare in diversi modi: tracciando un segno sul rettangolo nel quale è posto il simbolo della lista regionale o sul nome del capolista della lista regionale stessa. In questo modo il voto verrà attribuito solo al candidato presidente.

Si può altrimenti tracciare un segno sul rettangolo che contiene il simbolo della lista provinciale. In questo modo il voto verrà attribuito sia alla lista provinciale scelta che al candidato presidente collegato. In tutte le regioni è possibile esprimere un voto di preferenza anche nei confronti di un candidato alla carica di consigliere regionale. In questo caso a fianco del simbolo della lista provinciale prescelta occorre scrivere il cognome ed eventualmente il nome del candidato per il quale si vuole esprimere la preferenza.

Si può anche tracciare un segno nel riquadro che contiene il simbolo della lista regionale e tracciare un altro simbolo nel riquadro che contiene il simbolo di una lista provinciale collegata. In questo caso il voto verrà attribuito sia al candidato presidente che alla lista provinciale collegata.

Si può infine tracciare un segno nel riquadro che contiene il simbolo della lista regionale e tracciare un altro simbolo nel riquadro che contiene il simbolo di una lista provinciale non collegata. In questo caso il voto verrà attribuito sia al candidato presidente che alla lista provinciale non collegata.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO