Ryanair sbeffeggia Bossi e la retorica leghista sul caso Alitalia

Bossi Ryanair Borghezio Alitalia
Ecco perché ai politici italiani non piace la concorrenza. Ecco perché la politica nostrana preferisce soluzioni "concertate" col sistema bancario, finanziario ed industriale di casa nostra (o del proprio salotto) alla libera impresa.

Se il mercato e' aperto, capita poi che arrivino aziende che non hanno amici di qua e di la' e che non devono favori a nessuno. A volte, pensa un po', queste aziende si permettono addirittura di chiedere il rispetto di quelle regole che valgono per loro e per i comuni mortali, quelli senza santi in Paradiso.

Non stupisce la reazione del leghista Mario Borghezio, secondo cui la campagna di Ryanair "danneggia l'immagine dell'Italia e viola la concorrenza"!! Si, avete capito bene: per Borghezio e' Ryanair a violare la concorrenza! Borghezio chiede alla Commissione europea di verificare "se queste false affermazioni non siano lesive dell'immagine e degli interessi legittimi di uno Stato membro e se questa forma di pubblicità-dileggio, fondata su false affermazioni, non costituisca anche violazione della concorrenza". Insomma, la libertà di pensiero e di parola secondo Borghezio e' un insulto alla Patria e un danno alla concorrenza, che evidentemente si fonda sul... monopolio del pensiero. E se non saranno prese contromisure, reggetevi forte: "Come Patrioti Padani, in difetto - chiosa l'eurodeputato - siamo pronti a scatenare il boicottaggio della compagnia". Concordo! Bravo Borghezio! I Patrioti Padani devono volare solo Alitalia!

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO