Alfano presenta Nuovo Centrodestra: "Scelta dolorosa, bilancio tra 12 mesi"

Angelino Alfano presenta Nuovo Centrodestra: "Abbiamo 30 senatori e 27 deputati"

Questo pomeriggio Angelino Alfano ha tenuto una conferenza stampa a Roma, nella sede dell’Associazione della stampa estera, nel corso della quale ha presentato il suo nuovo progetto politico post-Berlusconi, Nuovo Centrodestra.

Una decisione sofferta, "dolorosa e amarissima" quella del divorzio da Berlusconi, ma resasi necessaria dopo la decisione, ratificata dal Consiglio Nazionale oggi, di tornare a Forza Italia.

Alfano ha brevemente snocciolato l'area di appartenenza del nuovo soggetto politico:

"In questi anni non abbiamo sbagliato programma, né persona. Affidandoci a Berlusconi per tutti questi anni non abbiamo sbagliato. Vogliamo però ora lavorare a un nuovo programma. Aderiamo al Ppe, ma l'Europa così com'è non ci piace. Dobbiamo chiedere più Europa come abbiamo fatto a Bucarest. Sull'immigrazione diremo parole chiare: bene l' accoglienza, ma non possiamo accogliere tutti. Abbiamo il dovere di pensare agli italiani senza lavoro pur nell'accoglienza."

Se unita con lo spiffero lasciato aperto dallo stesso Berlusconi questa mattina, sull'eventuale nome che la coalizione di partiti di centrodestra potrebbe avere, le parole di Alfano possono essere interpretate come un altro piccolo spiffero di corrente: insomma, più che di divorzio si potrebbe parlare di "separazione consenziente".

"Noi continuiamo a coltivare un rapporto di profondo affetto nei confronti di Berlusconi [...] ma siamo il movimento politico del futuro. [...] Credo di aver fatto tutto per evitare questa scelta dolorosa e amara. Molto amara. Siamo pero' nella stessa coalizione. Ho avuto tanto da Berlusconi, tantissimo e io, nel mio piccolo, credo di aver dato tutto."

L'ex segretario del Pdl ha annunciato, nelle prossime settimane, una grande convention, che farà da teatro alla presentazione del logo e delle menti che popoleranno il suo movimento politico: certamente, ha spiegato in conferenza stampa, 30 senatori e 27 deputati sono già passati oltre Forza Italia. Ribadendo la vicinanza all'uomo Berlusconi, ed al politico, Alfano ha spiegato che Nuovo Centrodestra voterà contro la decadenza dell'ex premier dal ruolo di senatore.

Sul governo invece sono apparse tutte le divergenze che hanno contraddistinto Alfano e Berlusconi in queste ultime settimane:

"Questo governo è in piedi da 6 mesi e mezzo. Giudicarlo ora è come assegnare lo scudetto dopo 10 giornate o il Giro d'Italia dopo 4-5 tappe... Quindi non lo si giudichi perchè 6 mesi e mezzo sono troppo pochi. Proponiamo un patto agli italiani: vediamo se fra 12 mesi se governo ha raggiunto suoi obiettivi. [...] Se fra 12 mesi avremo centrato gli obiettivi si potrà fare un certo tipo di giudizio, altrimenti un altro, ma senza fare precipitare le condizioni degli italiani. Non possiamo dire buttiamo giù il governo per risolvere le cose, bisogna dire le cose come stanno anche quelle negative e crediamo che il Paese può prendere respiro e avviare la ripresa e l’uscita dalla crisi."

Secondo quanto riporta l'Ansa infatti l'eventuale caduta del governo in questo momento altro risultato non avrebbe che grosse ripercussioni negative sull'economia italiana, in flebile ripresa, e sul mercato del lavoro. L'ambizione di Alfano è quella di unire tutte le forze politiche di centrodestra per creare una nuova alternativa politica alla sinistra.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO