Governo Letta, dura minga! "San" Giorgio, batti un colpo!

In un notissimo spot pubblicitario televisivo degli anni ’60 i due attori Franco Volpi ed Ernesto Calindri lamentandosi della situazione affermavano: “Non dura, dura minga, non può durare!”.

Già. Con questi chiari di luna, dove si susseguono fibrillazioni di ogni tipo, con una maggioranza numericamente risicata e politicamente strampalata, come può durare il governo Letta?

La scissione del Pdl consumata fra insulti e minacce, la conta nel Pd con Renzi, Civati, Fassina in gara anche nel chiedere le dimissioni del ministro Cancellieri, il segnale premonitore delle disastrose elezioni in Basilicata con l’astensionismo dilagante, i messaggi autolesionisti quali la gelata sulle “tredicesime” a rischio o sulle falle dei conti delle pensioni, la crisi incontrastata come incontrastati restano i privilegi delle mille caste, il degrado e la bassezza della politica sono lo specchio di una realtà di un Paese in bilico, a forte rischio di destabilizzazione.

La storiaccia Cancellieri-Ligresti è l’iceberg delle strumentalizzazioni politiche, di come tutto e tutti sono immessi nel gorgo per uso di parte. Vedremo se il ministro farà il passo indietro e come, in un modo o nell’altro, se ne verrà fuori. O se la bufera travolgerà l’esecutivo, anche stavolta con il paradosso della destra da una parte e del Pd diviso, ma orientato nel pollice verso contro la Guardasigilli.

Scrive oggi Stefano Folli sul Sole 24 Ore: “Al di là del merito della vicenda, piuttosto controverso, è chiaro il senso politico di quello che sta avvenendo: un colpo al governo Letta, alle larghe intese pur rimpicciolite dalla scissione a destra. E soprattutto un messaggio ostile al presidente della Repubblica, primo sostenitore del governo e di conseguenza del Guardasigilli come di altri ministri esposti alle polemiche. Indebolire insieme Napolitano e Letta: un obiettivo impensabile fino a qualche tempo fa, ma oggi per qualcuno è a portata di mano”.

Nel Pd c’è già chi ha abboccato all’amo. Ancora una volta, San Giorgio salvaci tu!

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO