Sondaggi politici: quanto vale Forza Italia (e il Nuovo Centrodestra)?

E si capisce perché il Cavaliere abbia usato toni morbidi con i nuovi nemici.

I sondaggi politici si sono istantaneamente messi a cercare di capire come cambia la situazione nel centrodestra dopo la scissione del Pdl, che si divide tra la nuova Forza Italia a guida Berlusconi e il Nuovo centrodestra a guida Alfano. E proprio guardando a questi numeri, rilevati da Ferrari Nasi & Associati per Libero, si capisce soprattutto perché il Cavaliere abbia deciso di tenere un basso profilo nei confronti dei suoi nuovi avversari: divisi sono più forti.

Se il Pdl, unito, nei sondaggi arrivava sempre attorno al 23/25%, questi primissimi numeri (ma ancora tutti da confermare) dimostrano come i due partiti divisi conquistino parecchio spazio elettorale in più. Forza Italia sarebbe al 18%, il Ncd di Alfano al 10%. La somma arriva al 28%. E se, come sembra, dovesse rinascere anche Alleanza Nazionale, per completare l'operazione nostaglia, ecco che si aggiungere un altro 6,2%.

Insomma, il centrodestra ne uscirebbe parecchio rinforzato. Uno scenario quasi idilliaco, ma ancora tutto da verificare, che deve aver convinto Berlusconi a tenere toni bassi nei confronti dei suoi. Questi risultati, infatti, valgono nel momento in cui Alfano e Berlusconi si ritrovano alleati in partiti diversi. Se le cose andassero diversamente, e si arrivasse a una vera e propria rottura, sarebbe l'ex delfino a perderci - da un punto di vista di risultati del partito - ma sarebbe il Cavaliere a mettere a rischio le proprie chance di vincere le elezioni (rinunciando ai voti che Alfano comunque gli sottrarrebbe). Insomma, quella che si prefigura è una sorta di rinascita della Casa della Libertà, con Alfano nel ruolo di Casini e qualcun altro (Storace?) nel ruolo di Fini.

Ma questi sono solo i primi numeri che circolano, e l'inserimento decisamente prematuro di una nuova Alleanza Nazionale che al momento non è nemmeno sulla carta rischia di compromettere la credibilità del sondaggio. Niente paura, nei prossimi giorni non mancheranno sicuramente dati più approfonditi.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO