Trattativa Stato-mafia, Napolitano: "Non ho nulla di utile da riferire al processo"

Il Presidente della Repubblica ha scritto una lettera alla Corte d'Assise di Palermo.

Lo scorso 17 ottobre la Corte d'Assise di Palermo presieduta da Alfredo Montalto ha deciso di inserire il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella lista dei testimoni del processo per la trattativa Stato-mafia in relazione alle preoccupazioni espresse in una lettera del 18 giugno 2012 da Loris D'Ambrosio, consigliere giuridico del Quirinale, che è morto a causa di un infarto un mese dopo quella missiva.

Il 31 ottobre Napolitano ha scritto alla Corte d'Assise palermitana per dare la sua disponibilità a contribuire all'accertamento della verità processuale entro i limiti delle sue conoscenze e oggi, 25 novembre 2013, con un'altra lettera indirizzata al Presidente della Corte, il Capo dello Stato spiega quali sono questi limiti e dice:

"Non ho da riferire alcuna conoscenza utile al processo, come sarei ben lieto di potere fare se davvero ne avessi da riferire"

Rivolgendosi a Montalto, Napolitano spiega:

"Dei problemi relativi alle modalità dell'eventuale mia testimonianza la corte da lei presieduta è peraltro certamente consapevole come ha, nell'ordinanza del 17 ottobre, dimostrato di esserlo, dei 'limiti contenutistici' da osservare ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale del 4 dicembre 2012"

Su D'Ambrosio il Presidente della Repubblica chiarisce di non aver ricevuto alcuna indicazione da lui, né ha avuto modo di interrogarlo sulla sua lettera. Inoltre, spiega Napolitano, considerato il tipo di impiego che D'Ambrosio ricopriva durante il suo mandato, ma anche durante il mandato di Carlo Azeglio Ciampi, non c'è stato modo di intrattenersi a discutere di vicende del passato, di fatti che sono avvenuti in anni durante i quali neanche lo conosceva ed esercitava funzioni pubbliche ben lontane da qualsiasi "responsabilità di elaborazione e gestione di normative antimafia".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO