PS: un buon programma, peccato che ...



Ho visto affissi per strada alcuni manifesti del redivivo Partito socialista (due ne trovate qui) e per un attimo ho pensato che in effetti i loro slogan non sono per niente male.

Il loro programma parla spesso di laicità, diritti, scuola pubblica, pluralismo.. insomma ci sarebbero le basi per ipotizzare una preferenza.

Poi però ripenso a quella sigla PSI, che mi ricorda troppo Craxi (sia il padre che i figli), penso a Gianni De Michelis (candidato pure stavolta) e a Ugo Intini: tutti autentici impresentabili doc.

Mi viene poi in mente che, come dei fessi, i socialisti sono rimasti in mezzo al guado: prima hanno rifiutato accordi a Sinistra, poi si sono accorti che Veltroni non li voleva. E per peggiorare le cose hanno pure offerto un posto a Mastella quando il suo partito si è disciolto e i suoi legionari, con grande rigore etiche e politico, sono saltati su barche che non stavano affondando...

No, una preferenza al Psi è proprio al di sopra delle mie possibilità!


  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO