Servizio Pubblico, la puntata del 28 novembre 2013

La puntata di Servizio Pubblico in diretta su PolisBlog

00.05 Finisce la puntata con le vignette di Vauro.


23.59 Pubblicità.
23.57 Travaglio chiede a Formigoni cosa pensa della magistratura.
La risposta: "Sono stato prosciolto già 11 volte. Non mi sono mai sottratto alla giustizia".
23.56 A detta di Travaglio il governo puntata a Expo 2015 piuttosto che al semestre di presidenza europea.
23.53 Formigoni: "Nessun governo in 5 mesi può fare miracoli. La legge di stabilità è molto meno brutta di come viene dipinta. Continueremo a governare per altri 12 mesi".
23.51 Gualmini afferma che all'opposizione oggi in Italia ci sono tre partiti populisti, Grillo, Lega e Berlusconi. Poi sul centrodestra:

Io non credo che loro si siano divisi.

Il pubblico in studio applaude.
23.48 Santanchè dice che la stabilità non è un valore assoluto rispetto ai problemi economici dell'Italia. Poi, dopo aver detto "se trovo il mio fidanzato a letto con un'altra non è che faccio finta di niente in nome della stabilità", ecco la battutaccia su Formigoni: "Lo so che tu sulle donne non puoi parlare".

23.45 Santanchè non gradisce il nome scelto da Alfano e dai suoi "nuovo Centrodestra". Intanto Formigoni rivela che Bocchino ha raccontato che Berlusconi gli ha chiesto di acquistare proprio il marchio 'nuovo centrodestra'.
23.44 Santoro: "I figli di Berlusconi sono quasi più numerosi dei manifestanti". Santanchè: "Non mi piace scherzare su queste cose".
23.40 Formigoni si chiede perché il processo per il naufragio della Concordia ha avuto così tanta pubblicità mentre invece quello riguardante la tragedia di Viareggio non la ha avuta.
23.36 In studio c'è anche un padre (Marco, con ustioni sul 95% del suo corpo) che ha perso i due figli e la moglie nella tragedia di Viareggio. Ora protesta contro il governo che non si è costituito parte civile (perché le Ferrovie hanno già deciso di risarcire completamente le vittime).

23.31 Spazio a Daniela Rombi, presidente dell'associazione dei familiari delle vittime “Il mondo che vorrei. Parla della tragedia avvenuta più di tre anni fa a Viareggio: un treno che trasportava 14 cisterne di gpl esplose e la figlia 21enne morì nell'incendio.

23.30 Giulia Innocenzi porta ai senatori del M5S la lettera scritta da Berlusconi per chiedere loro uno stop alla votazione sulla decadenza.

23.23 Pubblicità.
23.20 Formigoni assicura: "L'Imu è cancellata". Santanchè reagisce dicendo che l'imposta è stata sostituita dalla Iuc. Poi ancora un botta e risposta sulla 'cintura di castità' che la parlamentare dice di non avere a differenza del "Celeste".
23.17 Formigoni si dice convinto che Berlusconi abbia subito un "accanimento giudiziario unico", ma non possiamo far pagare l'ingiustizia da lui subita agli italiani.

23.13 Santanchè ora tira in ballo anche Ingroia, il cui interrogatorio a Berlusconi finì 2 giorni dopo sulle pagine de Il Fatto. Ora la parlamentare ricorda che il padre era grande amico di un magistratura. Intanto Gualmini critica il fatto che non si accetti nemmeno una sentenza definitiva.
23.10 Secondo Santoro queste nuove prove ribaltano completamente la tesi difensiva tenuta finora da Berlusconi sui diritti tv perché ammettono le sovrafatturazioni.
23.07 Travaglio spiega che ora Berlusconi dice che il prezzo fu gonfiato, ma a sua insaputa.
23.05 Santoro: "Berlusconi fino a qualche giorno fa aveva detto che tutto quello che era avvenuto tra Mediaset e Paramount era regolare, ma la testimone Appleby ammette l'imbroglio fiscale".
23.03 Santanchè ribadisce che "si è trattato di una macchinazione criminale fatta dalla magistratura e della sinistra".
23.00 Ora si parla anche della foto in cui Berlusconi e Bruce Gordon. Santanchè precisa: "Gordon e Agrama erano soci per questo si coprono". Poi a Dragoni: "Lei ha dato numeri al lotto". Il giornalista:

I numeri al lotto li dà lei, non è vero che Berlusconi ha pagato 10 miliardi di tasse.

22.54 Ora spazio alla ricostruzione in studio delle testimonianze citate da Berlusconi in conferenza stampa. Per esempio Miss Domique Appleby che però secondo quanto raccolto dal Corriere della Sera ha mentito.

22.50 Gianni Dragoni riepiloga la vicenda legata al processo Mediaset citando il libro scritto dai giornalisti Biondani e Porcedda.
22.47 Ascoltiamo la versione di Berlusconi sulla persecuzione da lui subita per opera dei giudici.
22.43 Pubblicità.
22.43 Santanchè: "È stato condannato in quanto Silvio Berlusconi che ha sconfitto i suoi nemici".
22.39 Santanchè: "Mi viene la pelle d'oca a pensare che qualcuno abbia consigliato a Berlusconi di dimettersi". Poi la frecciata a Formigoni: "Berlusconi si paga le vacanze da solo, non ha mai rubato soldi agli italiani".
Formigoni: "Lei dice una balla".
22.36 Santoro rammenta che qualche anno fa Berlusconi rispose ad una sua domanda dicendo che un condannato deve dimettersi dall'incarico pubblico che ricopre. Formigoni: "Alcuni di noi gli hanno consigliato questo in estate".
22.35 Formigoni spiega che la Legge Severino non contiene una clausola di retroattività e per questo lui si è sempre opposto ad essa, anche dopo la rottura con Berlusconi.
22.33 Formigoni nota che i sottosegretari e il vice ministro del governo in carica a Forza Italia non si sono ancora dimessi.

22.30 Per Santanchè Formigoni & Co hanno tradito gli elettori perché gli italiani pagheranno una tassa superiore all'Imu, che doveva essere abolita. Formigoni: "Questa è una balla, voi avete tradito i nostri elettori".

22.28 Santanchè nota che Fini è stato l'unico politico di cui non si è saputo che era stato indagato. Travaglio concorda. La parlamentare:

Io con i pregiudicato ci vado d'accordo, vede?

22.27 Santanchè si complimenta con Santoro perché "chiedere a Fini cosa pensa di Berlusconi è come chiedere ad un ultrà dell'Inter cosa ne pensa del Milan".
22.22 Ascoltiamo l'intervento di Alessandra Mussolini in Senato che dà del piranha ai "traditori" del Pdl.

22.20 Gualmini non crede che Napolitano avesse promesso un salvacondotto per Berlusconi, ma solo una riforma della giustizia.

22.18 Fini su Berlusconi: "Lui gestisce il partito esattamente come il Milan e Mediaset. Io sono il capo, se non ti va bene ti accomodi".
22.15 L'intervista a Gianfranco Fini, che in un libro racconta come Berlusconi gli chiese di favorire presso Giulia Buongiorno eventuali iniziative tese ad abbreviare i tempi di prescrizione per alcuni reati. Una settimana dopo la rottura con il famoso 'che fai, mi cacci'.

22.13 Travaglio cita le parole di Santanchè di apprezzamento sulla legge Severino. Poi rammenta che Berlusconi aveva deciso di non ricandidare i soltanto indagati Scajola, Papa e Cosentino.
22.10 Il giornalista ricorda quando nel 2010 Berlusconi decise di fare chiarezza sugli scandali che coinvolgevano alcuni esponenti del suo governo.
22.08 Travaglio osserva che se Berlusconi fosse condannato in via definitiva per il reato di prostituzione minorile dovrebbe scontare almeno un anno di sicuro in carcere per una legge varata proprio dal governo Berlusconi:

Praticamente l'utilizzatore finale di Ruby è anche l'utilizzatore finale della legge che ha fatto lui.

22.06 L'editoriale di Marco Travaglio, che mira a dimostrare che a far decadere Berlusconi è stato Berlusconi.

22.05 Si riparte dalle parole pronunciate da Berlusconi ai giovani di Forza Italia qualche giorno prima della sua decadenza. Quando parlo di "colpo di Stato" e criticò Napolitano.
21.59 Pubblicità.
21.58 Quando Travaglio ricorda l'inserimento in lista di Nicole Minetti, Formigoni stavolta attribuisce la responsabilità a Berlusconi.

21.57 Formigoni: "Berlusconi è venuto a chiedermelo di entrare in lista nel Pdl".
21.56 Santanchè rimprovera a Formigoni di essere stato il Berlusconi della Lombardia: "Hai governato per 20 anni, non mi sembravi molto democratico, ti chiamavano il Celeste".
21.55 Santanchè si appella alla coerenza e ricorda che con Alfano segretario il partito era finito all'11%.
21.53 Formigoni sostiene che nel Pdl non era Berlusconi a decidere tutto, come invece succede ora in Forza Italia. Santanchè non è d'accordo: "Tu sei stato eletto perché Berlusconi ha deciso di metterti in lista".
21.50 Formigoni assicura: "La svolta c'è. Ci siamo separati sull'andatura interna del partito e sul programma politico". L'ex governatore della Lombardia dice che le primarie sono condizione irrinunciabile per il Nuovo centrodestra.
21.49 Travaglio si chiede dove sia la svolta nel centrodestra se anche chi è uscito da Forza Italia-Pdl difende in pieno la linea di Berlusconi sulla giustizia.
21.47 Travaglio dice che le argomentazioni molto dure di Taverna sono quelle "che un'opposizione avrebbe usato in tutti gli Stati di fronte a Berlusconi".

21.46 Santoro nota la balla di Santanchè: "Ha detto che Berlusconi non è mai stato battuto nelle urne".

21.45 Santanchè critica Napolitano che alla fine "ha fatto pagare a noi tutti 4 badanti del governo Letta, i senatori a vita, che sono di sinistra".
21.42 Ora Santanchè torna sul processo Mediaset: "Berlusconi è il primo contribuente dello Stato". Poi cita Mazzini e De Gaulle che come Berlusconi sono finiti in galera.

Per noi italiani che crediamo nella libertà oggi è lutto.

21.42 Santanchè sottolinea la "passione che c'è nell'uomo Berlusconi".

Poteva fare a meno di scendere in politica: lo ha fatto per amore del proprio Paese.

21.39 Santanchè parla già di balle e bugie espresse in trasmissione. La parlamentare sostiene che in piazza ci fossere 20 mila persone. Santoro:

20 mila non è possibile, dai. È il momento delle balle, ho capito.


21.38 Santoro riepiloga gli ultimi fatti: Napolitano ha annunciato un passaggio parlamentare per inauguarare la nuova maggioranza che sostiene il governo.
21.33 In onda il discorso della senatrice Paola Taverna del Movimento 5 Stelle pronunciato ieri.

21.32 Un giovane giustifica Berlusconi: "C'è tanta frode fiscale in giro". Brunetta invece preannuncia la vittoria di Berlusconi alle prossime elezioni.

21.32 Surreali le dichiarazioni di molti simpatizzanti di Berlusconi.
21.30 Bertazzoni scopre che molti manifestanti (soprattutto giovani) non sanno nemmeno perché si trovino lì.
21.26 Bertazzoni tra i manifestanti di Forza Italia. Alcuni disoccupati napoletani hanno ostacolato il portone di Palazzo Grazioli per chiedere aiuto al Cavaliere. Intanto il giornalista viene aggredito.

21.23 Si parte con la copertina dedicata alla calda giornata di ieri. Ascoltiamo parte del comizio di Berlusconi.

21.20 Il discorso del Santoro di centrodestra si è chiuso così:

Se tu volessi davvero il bene della destra caro Silvio dovresti aspettare che sul governo Letta maturi lo stesso giudizio del Governo Monti. Siamo entrambi come in 'Via col vento'. Solo che tu sei Clark Gable, e io Rossella O'Hara, che resta qui con il suo mondo distrutto ma l'ottimismo di chi sa che sta per sorgere un'alba dorata. Caro Silvio, domani è un altro giorno.

21.17 Santoro-elettore di centrodestra: "Io come Zalone: ho creduto in te, che saremmo diventati tutti ricchi. E come Checco per me non funziona più".
21.16 Il conduttore cita lo scandalo rimborsi in Regione Piemonte ma anche Checco Zalone:

Ti immagini Kennedy che grida al golpe per il comma sul voto segreto?

21.12 Inizia la puntata. Michele Santoro si mette nei panni di un elettore di centrodestra.

Via col vento è il titolo scelto per la nuova puntata di Servizio Pubblico, in onda stasera su La7 con liveblogging di PolisBlog a partire dalle ore 21.10. Ospiti di Michele Santoro saranno Daniela Santanchè, parlamentare di Forza Italia, Roberto Formigoni, senatore del Nuovo Centrodestra e la politologa Elisabetta Gualmini.
La Santanchè ritroverà Marco Travaglio con il quale ha bersagliato qualche settimana fa a La Gabbia, dando vita ad una rissa dialettica prolungata.
In studio ci saranno anche Giulia Innocenzi, Gianni Dragoni, penna de Il Sole 24 Ore, e Sandro Ruotolo. In chiusura spazio alle consuete vignette satiriche di Vauro.
Il tema principale della puntata sarà ovviamente il futuro del centrodestra e di Silvio Berlusconi, dopo la sua decadenza da senatore diventata ufficiale ieri pomeriggio.


Servizio Pubblico, la puntata del 28 novembre 2013

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO