Satira: non spariamo "castate"

In quanto a papere, Claudio “Gaffe” Scajola ormai compete con un maestro del calibro di Luca Giurato. La differenza è che il ministro ama farle solo a sfondo macabro. Stavolta tocca alle vittime sul lavoro dalle parti della contestata centrale Enel di Torre Valdaliga Nord, a Civitavecchia. Il titolare delle Attività produttive le ricorda en passant, come un fisiologico incidente di percorso sul cammino verso il progresso. E subito scoppia la polemica. Malgrado le contestazioni in merito all’impianto, il ministro poi ribadisce con nonchalance: “Questa centrale a carbone è modernissima e sicura”. Uova alla “coke”

Nel giorno in cui i rappresentanti sindacali dell’esercito vanno in audizione alla Camera e si lamentano duramente per i tagli in Finanziaria, un dilaniato ministro della Difesa Ignazio “Macho” La Russa si sfoga: “Mi turba questo doppio ruolo: da una parte devo render conto ai militari e dall’altra devo confrontarmi con i miei colleghi ministri sui tagli”. Cocer a fuoco lento

Un semplice bacio di commiato dopo una piacevole serata? Un’effusione segreta, proibita e appassionata? Antonio Di Pietro viene pizzicato con una misteriosa mora per le vie del centro di Roma. L’ex pm è sposato con tre figli, ma nella Capitale vive da solo. Chissà se quella sera aveva… le mani pulite. Casto anti-casta?

Ma siccome il vulcanico trebbiatore sa come riportare l’attenzione sulle sue gesta politiche, ecco depositato in Cassazione il testo del referendum abrogativo della legge sull’immunità per le alte cariche dello Stato. Il dibattito torna così a concentrarsi sulle quotidiane polemiche di Palazzo e la bella mora finisce forse nel dimenticatoio. Latin Lodo

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO