Corea del Nord, arrestato un veterano statunitense: video di scuse per le brutalità durante la Guerra di Corea

La Corea Del Nord ha ufficialmente confermato l'arresto, avvenuto il mese scorso, di un cittadino statunitense veterano della Guerra di Corea: diffuso un video con le scuse ufficiali lette dall'anziano.

E’ arrivata oggi, con tanto di video e lettera di scuse, la conferma dell’arresto in Corea del Nord del cittadino statunitense Merrill Newman, pensionato di 85 anni e veterano della Guerra di Corea, bloccato il mese scorso dopo essere entrato legalmente nel Paese con un visto turistico insieme a un gruppo di connazionali.

L’accusa è pesante, atti ostili contro lo stato per l’uccisione di civili durante la sua permanenza in Corea del Nord tra il 1950 e il 1953, e altrettanto dura è la lettera di scuse che è stata pubblicata oggi con tanto di video in cui si vede l’anziano leggere e sottoscrivere il documento con tanto di impronte digitali:

Quelle che seguono sono le scuse del cittadino statunitense Merrill Newman presentate alle istituzioni dopo la sua detenzione nella Repubblica Popolare Democratica di Corea:

Mi chiamo Merrill Newman e vivo in California, Stati Uniti.

Durante la guerra di Corea mi sono reso colpevole di una lunga lista di crimini contro il governo della Corea del Nord e contro i cittadini nordcoreani in quanto consulente dell’Unità Kuwol del sesto reggimento partigiano degli Stati Uniti, parte del servizio di intelligence del Far East Command. […] Ho dato a 200 soldati sotto il mio comando sul monte Kuwol il compito di attaccare la base e raccogliere informazioni sul movimento e l’equipaggiamento dell’Armata Popolare Coreana (KPA), attaccando e distruggendo il sistema di comunicazione, la riserva di riso, la ferrovia e i rifornimenti di munizioni.

Seguendo i miei ordini hanno raccolto informazioni sull’Armata Popolare Coreana e ucciso 3 operatori innocenti […] hanno ucciso 50 soldati durante questa operazione. […] Uccidendo molti civili e soldati dell’Armata Popolare Coreana e distrutto obiettivi strategici della Repubblica Popolare Democratica di Corea durante la Guerra di Corea, ho commesso indelebili atti di offesa contro il Governo coreano e i cittadini coreani.

Nonostante siano passati 60 anni, sono venuto in Corea del Nord con la scusa di un tour come membro di un gruppo di 33 turisti il 17 ottobre 2013.

Avevo spudoratamente in programma di incontrare alcuni tra i soldati sopravvissuti e pregare per le anime dei defunti sul monte Kuwol durante la Guerra di Corea. Seguendo l’itinerario ho chiesto alla mia guida di aiutarmi a trovare i soldati sopravvissuti e le loro famiglie o discendenti perchè era troppo difficile per me farlo da solo. […] Durante il viaggio ho anche comprato l’ebook che criticava la Repubblica Popolare Democratica di Corea.

Ho capito che non posso essere perdonato per i reati commessi, ma chiedo in ginocchio la grazia per le mie offese contro la Corea del Nord e i suoi cittadini e non voglio essere punito.

Per favore, perdonatemi.

Non commetterò mai più atti d’offesa contro la Corea del Nord e i suoi cittadini. In questo viaggio ho capito che negli Stati Uniti e nei Paesi occidentali vengono diffuse informazioni errate e di propaganda contro la Corea Del Nord. Se dovessi tornare negli Stati Uniti, racconterei la verità sulla Corea del Nord e sulla vita che i cittadini coreani stanno conducendo.

Merrill Newman
9 novembre 2013

Gli Stati Uniti non hanno ancora commentato ufficialmente questo video e questa conferma dell’arresto, come del resto aveva fatto lo scorso ottobre quando si era diffusa la notizia.

La famiglia dell’uomo, intanto, ha lanciato un appello alla Corea del Nord chiedendo il rilascio di Newman.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO