Il premier Monti ottimista: "Siamo alla fine del tunnel!". Ma a giugno 2 milioni 792 disoccupati!

Il tour europeo di Mario Monti, partito dall’Eliseo con tappe che nei prossimi giorni toccheranno anche Helsinki e Madrid, dimostra ancora una volta che il premier italiano si trova meglio all’estero che nel proprio Paese. Fuori il prof ritrova smalto e verve lanciando messaggi a tutto tondo, rilevanti per l’Italia e indubbiamente di peso per l’intera Europa.

Ieri il presidente del Consiglio è intervenuto sulla crisi, lo spread, l’euro, la riforma elettorale, non tralasciando di tirare le orecchie ai partiti: “Basta risse confuse e disordinate. Scenario peggiore, elezioni senza riforma. La politica dimostri di saper fare i compiti a casa”.

In particolare, le parole di Monti sullo stato della crisi hanno aperto un nuovo scenario, decisamente ottimistico, ma alimentando anche polemiche e strumentalizzazioni fra le forze politiche. Il premier così si è espresso sullo stato della crisi: “La fine del tunnel sta incominciando a illuminarsi e l'Europa si sta avvicinando alla fine del tunnel”.

Un messaggio inequivocabile, di grande portata, sia sul piano economico che su quello politico, a livello nazionale e internazionale. Una sferzata ai mercati e a tutte le risorse, italiane ed europee, umane e materiali, l’appello per l’ultimo miglio prima di … scollinare. Evidentemente, in mancanza di “pezze d’appoggio concrete – cioè di riforme capaci di fare da volano alla ripresa – le parole del premier rischiano di rimanere solo un esercizio di sterile propaganda.

Anche perché il quadro nazionale resta pesante, addirittura drammatico, con una disoccupazione record a giugno (dati Istat): è al 10,8%, in rialzo di 0,3 punti percentuali su maggio e di 2,7 punti su base annua. Si tratta del tasso più alto da gennaio 2004. In termini assoluti, i disoccupati sono 2 milioni 792 mila, il record storico di sempre. Rispetto a maggio sono aumentati di 73mila unità, mentre su base annua la crescita è di 761mila unità.

Monti vede la luce in fondo al tunnel. C’è da sperare che non sia un miraggio. L’ennesimo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO