Revisione delle Province: un vero bluff o solo una riforma all'italiana?

Eravamo partiti bene, e da lontano: durante la campagna elettorale per le politiche del 2008 sia Pd che Pdl promettevano, in caso di vittoria, l'abolizione delle Province. Nel 2009 il quotidiano - scusate il termine - Libero lanciò il boicottaggio elettorale verso le elezioni provinciali proprio per promuovere la cancellazione di questi enti inutili.

Ma che l'aria era cambiata lo si era capito nel 2011, quando la proposta di legge dell'idv per il superamento delle Province venne bocciata da Pd e Pdl. Il desiderio di fare una vera riforma e di tagliare le Province era già svanito. Non c'è dunque da sorprendersi se oggi il Governo Monti e i suoi azionisti di riferimento (sempre di Pd e Pdl stiamo parlando) non hanno saputo fare di meglio che procedere a un riordino.

In poche parole una operazione di facciata che porterà più spese che benefici. Vediamo perché grazie alla infografica del Corriere della sera. Intanto sono stati stabiliti dei parametri di popolazione ed estensione territoriale, lasciando alle Regioni l'onere di trovare la quadratura del cerchio. E le Regioni cosa faranno? Sposteranno Comuni e abitanti da una Provincia all'altra - con tutti i costi che questo comporterà - per ottenere un puzzle in grado di rispettare le misure minime.

Quindi, ad esempio, a Benevento

si punta a Cervinara, che appartiene ad Avellino, e San Polito Sannitico, nel territorio di Caserta. Ma c'è un problema in più. Avellino e Caserta sono di un pelo sopra la soglia di sopravvivenza. E allora per cedere abitanti e chilometri a Benevento dovrebbero prima incassare un pacchetto corrispondente da Napoli. Una partita complicata, un incrocio fra il Risiko e il domino.

Ma tutti questi passaggi, le modifiche del territorio provinciale, la burocrazia da rimettere in sesto, quando costeranno alle casse pubbliche? E poi, ma è per questo che è stata lanciata la spending review, per fare in modo che Benevento avesse 350mila abitanti? E il risparmio, dopo questo riordino, dove starebbe?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO