Rapallo, cittadini occupano pacificamente il municipio: nel mirino c'è la Tares

Commercianti e professionisti occupano pacificamente i municipi di Rapallo e Santa Margherita Ligure: lamentano gli aumenti della Tares

Già nei giorni scorsi commercianti e professionisti di Rapallo e Santa Margherita Ligure si erano resi protagonisti, come un po' in tutta Italia, di accese proteste e manifestazioni contro la politica e le tasse: questa mattina i municipi dei due paesi liguri sono stati pacificamente occupati da alcuni manifestanti.

In particolare a Rapallo i manifestanti del Comitato cittadini Tigullio, entrati in municipio senza bandiere e striscioni e completamente in modo pacifico, hanno incontrato il sindaco Giorgio Costa (eletto in una lista civica) a cui hanno chiesto di ripristinare la Tarsu lamentando aumenti eccessivi con la nuova imposta Tares.

"Sicuramente ci faremo promotori di una nota nei confronti del ministero per segnalare come i cittadini siano troppo vessati da questa imposizione fiscale."

ha spiegato il sindaco Costa al Secolo XIX.

Nonostante il Comune di Rapallo sia quello che, in zona, ha applicato le aliquote più basse su rifiuti e servizi al cittadino, circa 150 persone si sono ammassate nel piazzale di fronte al Comune. I manifestanti hanno anche invitato ad un tavolo di confronto i sindaci di Portofino, Santa Margherita e Zoagli.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO