Cerimonia inaugurale delle Olimpiadi: la Cina si racconta ma dimentica la rivoluzione culturale



Reduci da una lunghissima maratona durata più di quattro ore, possiamo dire di aver assistito allo zenit dell'autocelebrazione cinese. La cerimonia inaugurale di Pechino ha infatti aperto i Giochi della XXIX Olimpiade sforzandosi di evidenziare il lato migliore del paese, in un'atmosfera da Spartachiadi formato gigante, e a tratti vi è anche riuscita seppur tra inenarrabili lentezze in puro stile orientale.

Due i momenti davvero emozionanti: il countdown iniziale e il fastoso finale con il grande ginnasta Li Ming (vincitore di tre medaglie d'oro a Los Angeles nel 1984) che ha percorso l'intero anello dello stadio "in volo", finendo per accendere il braciere olimpico in un tripudio di applausi. Per il resto un po' di spettacolo e tanta noia, fino al momento del giuramento olimpico, quando il capo del governo cinese Hu Jintao ha dichiarato aperti i giochi più blindati della storia. Non nascondo che la parola Olimpiadi in bocca al capo di un governo assassino e sanguinario ha fatto un certo effetto.

Tornando alla cerimonia, doveva trattarsi di una rievocazione dell'intera storia cinese, magari non in ordine cronologico come d'altronde preannunciato, ma pur sempre fedele. E invece sorpresa: tra la storia antica e quella moderna è mancato un passaggio di non lieve importanza, ovvero quella rivoluzione maoista che ha cambiato completamente il volto del paese. E' probabile che con questo gesto il governo abbia voluto lanciare un segnale di apertura al mondo libero, mostrando di aver superato una pagina che tanti lutti ha creato nel paese, ma avremmo francamente preferito che i segnali fossero altri.

Diritti umani, libertà d'opinione, il Tibet, le condizioni di lavoro disumane... le opzioni di scelta erano tante ma per ora di concreto non vi è nulla. Non resta che vedere se una manifestazione universale come i Giochi potrà abbattere quel muro che Piazza Tien An Men riuscì solo a scalfire.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO