Chiara Danese, una delle testimoni del Rubygate, a Miss Italia

Chiara Danese, una delle tre ragazze che per prime si constituì parte civile contro Silvio Berlusconi al processo Ruby Gate, parteciperà a Miss Italia 2012 come concorrente. La ventenne di Gravellona Toce ci tiene ad entrare nel mondo dello spettacolo se ha scelto di partecipare al concorso, superando le selezioni preliminari, nonostante l'inevitabile clamore che la sua presenza comporterà.

La Danese, insieme ad Ambra Battilana e Imane Fadil, ha raccontato i particolari scabrosi che hanno scalfito la ricostruzione fornita dall'ex premier Berlusconi. Lui aveva sempre parlato di "cene eleganti", proprio la futura concorrente di Miss Italia aveva riferito agli inquirenti il dettaglio (fra gli altri) della statuetta con il pene abnorme che veniva mostrata alle giovani invitate da Berlusconi, così come dei travestimenti a cui si sottoponevano Nicole Minetti e le altre invitate per compiacere il leader del PDL.

Senza la Danese non avremmo forse mai saputo (e ne avremmo fatto anche a me, se non ci fossero state minorenni di mezzo) dei rituali del "Bunga Bunga" che allietavano le serata da fine impero di Berlusconi, ora la ragazza tenta l'assalto al mondo dello spettacolo nel concorso più "istituzionale" del nostro paese.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO