Siria: rapiti membri di Medici senza frontiere

I qaedisti li accusano di connivenza con l'intelligence turca

Siria | Maalula | Foto © Davide Mazzocco
Nel giorno in cui i combattimenti in Siria si fanno ancora più violenti, arriva la notizia del rapimento di cinque o sei membri di Medici senza frontiere da parte dei qaedisti di Isis, il gruppo il cui nome significa Stato islamico dell'Iraq e del Levante, che combatte contro i ribelli.

La notizia è stata data dall'organizzazione umanitaria tramite l'account Twitter



In un secondo momento, si è cominciato a parlare di sei rapiti. I medici sarebbero stati prelevati nel Nord della Siria da parte dei mercenari, apparentemente per "essere interrogati", ma per ovvi motivi l'organizzazione non ha diramato altre informazioni, né fornito le generalità delle cinque persone.

Secondo il portavoce del gruppo di ribelli anti-Assad Sham en Lataquia, tra i sequestrati ci sarebbero medici spagnoli, francesi e tedeschi, che potrebbero essere interrogati davanti a un tribunale islamico con l'accusa di connivenza con l'intelligence turca.

in aggiornamento

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO