Le pagelle del venerdì

Antonio Di Pietro: liste civiche. Voto + 8. Il leader dell’Idv continua nella sua azione di smarcamento dal Pd, per accreditarsi come esponente “unico” dell’opposizione e di una politica “diversa”. Per le prossime elezioni regionali di novembre in Abruzzo, l’ex pm dice: “gli schemi classici dei partiti e delle coalizioni sono tutti da rivedere”. E annuncia: “Costituiremo un grappolo di liste civiche che appoggeranno il candidato al quale daremo il nostro sostegno”. Un modo (non nuovo) per recuperare la base e l’elettorato delusi? Di sicuro un modo per assestare un nuovo duro colpo al Partito democratico.

Franco Bassanini: storielle socialiste. Voto – 8. Non gliene importa niente a nessuno ma la polemica aperta da Rino formica contro Amato e Bassanini accusati di essere stati “consiglieri” del principe … Craxi, merita l’ultimo cenno. Replica Bassanini: “Io mai stato craxiano”. Controreplica di Formica: “Bassanini un giglio candido? E’ stato un giglio sul letamaio, con contaminazioni con affari e massoneria”. Più o meno sullo stesso tono il dialogo con Amato. Aveva ragione Pertini: “Due socialisti soli in una isola, fanno due correnti”. E danni. E a volte ritornano. Magari chiamati nella “commissione dei saggi” dal sindaco di Roma Alemanno…

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO