Scuola, Tfa: il Miur comunica come accedere agli atti

Non c'è solo il concorso annunciato da Profumo (con pubblicazione del bando il 24 settembre), a preoccupare docenti e ministero. C'è anche il Tfa, ovvero il Tirocinio Formativo Attivo sul quale sono fioccate polemiche di ogni genere.

Ora, il Ministero fa sapere che, per garantire trasparenza, sarà possibile accedere agli atti delle prove.

Questo il comunicato ufficiale.

MIUR – Al fine di rendere trasparente l’intera procedura di predisposizione e di verifica dei test delle prove nazionali di preselezione ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo, di cui al D.M. n.249/2010, programmazione 2011-2012, sono consultabili da stamani sul sito del Ministero e del Cineca il decreto costitutivo del Gruppo di lavoro che ha predisposto le prove e gli atti dei lavori della Commissione, costituita con provvedimento ministeriale n. 14 del 7 agosto 2012 ed incaricata di verificare la correttezza scientifica dei test.


Sarà possibile accedere alle schede di verifica dei test di ogni classe di concorso. Il comunicato, infatti, procede così:

«Gli interessati che intendano acquisire le schede di verifica dei test relative a ciascuna classe di concorso potranno quindi inoltrare specifica istanza all’indirizzo di posta elettronica certificata del Dipartimento Istruzione dpit@postacert.istruzione.it , indicando la motivazione, la classe di concorso per la quale hanno partecipato ed il proprio indirizzo postale ed elettronico

Coloro che hanno già prodotto istanza avranno riscontro nei tempi previsti per legge».

L'operazione-trasparenza, tuttavia, appare un contentino, una magra consolazione per tutti coloro che, hanno protestato e protestano contro la gestione da parte del ministero proprio delle prove per l'accesso al Tfa, che sono state un vero e proprio calvario, nonché una magra figura, degna dello scandalo-esodati.

Foto | TM News

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO