Elezioni 2013: Matteo Renzi: "I big del Pd contro di me"

"Sono tutti contro di me". In attesa di un programma sono qeste le parole d'ordine di Matteo Renzi. Ma non è che il sindaco di Firenze abbia deciso di darsi al vittimismo, è che sa benissimo che in questo periodo di anti-casta, anti-politica e anti-tutto dire che i grandi vecchi del Partito Democratico sono contro di lui fa figo. E per uno che da anni non fa altro che sottolineare come lui sia giovane e gli altri anziani è obbligatorio andare dietro alle ultimissime mode della politica, tra cui il "tutti a casa". Come ha spiegato nell'incontro con 40 amministratori locali che si è tenuto ieri.

"Se vincono loro, vorrà dire che l'Italia ha scelto l'usato sicuro, se vinciamo noi, vanno tutti a casa. Siamo l'unico punto di unione di persone divise su tutto. Abbiamo messo dalla stessa parte D'Alema e Veltroni, Letta e Rosy Bindy. È ovvio che da una parte c'è una squadra abituata alla Champions League, e dall'altra una neopromossa. Noi però ci siamo allenati, e se ci va tutto bene, ce la giochiamo"



Quindi, come prima cosa, Renzi vuole chiarire che lui è il nuovo. Per chi ancora non l'avesse capito. Seconda cosa da chiarire: Renzi è di sinistra. Puntualizzazione utile, per uno che arriva dalle fila del Partito Popolare Italiano ed è quindi riconducibile alla Dc.

"Sono uno dei pochi sindaci che ha abbassato l'addizionale Irpef. Ho dimezzato gli assessori, messo in giunta più donne che uomini, fatto il primo piano strutturale a volume zero. Il mio programma è molto più a sinistra del loro, fatto di cooperative e cooptazione"

Un programma da presentare girando l'Italia con il suo camper - soprannominato Therry - a partire dal 13 settembre. Prime tappe: Verona, Belluno, Treviso, Padova. Terre che, prima dell'implosione del Carroccio, erano le più leghiste d'Italia. Ed è qui che Renzi spera di intercettare i voti in uscita che stanno finendo nelle mani di Beppe Grillo, visto che il sindaco di Firenze sa che l'elettorato più tradizionale del Pd difficilmente tradirà Bersani, dato favorito da tutti i sondaggi. E se perde, Renzi che fa?

"Resterò a fare il sindaco. Ma non rinuncerò a un riequilibrio interno. È la prima volta che i giovani hanno il coraggio di rischiare, che non aspettano l'incoronazione di nessuno. Se aspetti che D'Alema si faccia da parte, fai in tempo ad andare in pensione nonostante la Fornero"

Ovvero: il momento dei quarantenni e under 40 è arrivato, che si vinca o si perda da qui non si torna indietro. Almeno su questo, non si può che sperare che Renzi abbia ragione. Non per il giovanilismo che tanto va di moda, ma perché ci sono troppe persone capaci nel Pd che da tempo immemore sono bloccate dai grandi vecchi del partito. La strategia elettorale a questo punto è chiara, e gli uomini a cui è stata affidata sono quelli a cui il candidato alle primarie si accompagna da un po' di tempo: Giorgio Gori, Luigi De Siervo, Marco Carrai.

Al programma stanno invece lavorando persone di peso come il giuslavorista iper-riformista Pietro Ichino e il costituzionalista Francesco Clementi. Già il programma. Per il momento non ce n'è traccia, ma quali fossero le sue idee per l'Italia, anzi le cento idee per l'Italia, Matteo Renzi l'ha già detto: niente bicameralismo, taglio totale delle province, abolizione contributi pubblici alla stampa, fuori i partiti dalla Rai, città ecologiche e rinnovabili e altre idee. Alcune buone, altre originali, alcune di centro, altre di sinistra, altre ancora quasi di destra.

D'altra parte non ci si può aspettare niente di diverso da uno così post-ideologico da aver incontrato Berlusconi ad Arcore, da piacere più alla destra che alla sinistra e che è addirittura stato al centro del ridicolo piano della Rosa Tricolore del presunto guru di Berlusconi - Volpe Pasini - per portarlo a diventare il candidato premier del Pdl. Almeno di questo a Renzi gli va dato atto, si è parlato di un suo passaggio alla corte di Casini, no di Rutelli, no di Berlusconi. Ma alla fine lui se la sta ancora giocando dove è più difficile: nel Pd.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO