Datagate: Obama invita Merkel a Washington

Il presidente americano ha telefonato al cancelliere tedesco: la mossa di riavvicinamento dopo lo scandalo delle intercettazioni ai danni del celluilare di Merkel.

Telefonata tra i due leader

Prove di distensione tra Stati Uniti e Germania. Il presidente americano Barack Obama, in un colloquio telefonico, ha invitato il cancelliere tedesco Angela Merkel a Washington nei prossimi mesi. Una mossa di riavvicinamento dopo le polemiche successive alle rivelazioni di Edward Snowden, relative alle intercettazioni dell'Nsa americana anche ai danni del cellulare del capo di governo tedesco.

La Casa Bianca, in una nota, fa sapere come i due leader abbiano parlato anche dell'agenda per il 2014 e dell'incidente di sci capitato recentemente alla cancelliera e che le ha procurato un'infrazione al bacino. Berlino, tramite il portavoce Steffen Seibert, da parte sua aggiunge che Angela Merkel ha accettato l'invito di Obama a recarsi negli Stati Uniti nei prossimi mesi.

"Il presidente ha parlato con la cancelliera Merkel e le ha augurato una pronta guarigione dopo l'incidente" recita il comunicato della Casa Bianca. Obama si è anche congratulato per la formazione del nuovo gabinetto. I due leader hanno quindi discusso dell'agenda del 2014, "incluse le trattative" per l'accordo di libero scambio tra Stati Uniti ed Unione Europea, messo in discussione dagli sviluppi del Datagate.

Prosegue la nota: "Si è parlato del vertice Nato, e i due leader si sono impegnati a lavorare insieme per portare avanti gli interessi comuni. Il presidente ha esteso alla cancelliera un invito a Washington nei prossimi mesi". Il pasticcio delle intercettazioni da parte dei servizi segreti americani potrebbe dunque venire cancellato dal prossimo incontro tra Obama e Merkel, con il presidente americano che aveva bollato fin da subito come "completamente inaccettabile" la vicenda che aveva riguardato il capo di governo tedesco e il suo cellulare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO