Papa Francesco: "Aborto e bambini soldato, un orrore anche il solo pensiero"

Bergoglio oggi ha incontrato il corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede.

Papa Francesco oggi ha incontrato, nella Sala Regia del Palazzo Apostolico, il membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede e ha tenuto un discorso in cui ha affrontato alcuni dei temi più scottanti dell'attualità, soffermandosi, in particolare, sui diversi tipi di violenza a cui può essere sottoposto un bambino e ha detto:

"Desta orrore il solo pensiero che vi siano bambini che non potranno mai vedere la luce, vittime dell'aborto, o che vengono utilizzati come soldati, violentati o uccisi nei conflitti armati, o fatti oggetti di mercato in quella tremenda forma di schiavitù moderna che è la tratta degli esseri umani, la quale è un delitto contro l'umanità"

Il Pontefice ha parlato anche della famiglia e a tal proposito ha fatto un appello alle istituzioni affinché mettano in atto delle riforme adeguate perché sempre più spesso le famiglie si ritrovano divise e lacerate non soltanto perché il senso di appartenenza diventa più fragile, ma anche perché si ritrovano a vivere in condizioni difficili, tanto che a volte mancano anche i mezzi di sussistenza.

Inoltre, secondo il Papa, serve investire sui giovani e aiutarli a trovare un lavoro e a crearsi una propria nuova famiglia, senza mai spegnere il loro entusiasmo. Su questo tema Bergoglio ha ricordato la sua visita in Brasile per la Giornata Mondiale della Gioventù.

Ma il pensiero di Papa Francesco va anche agli anziani, che a volte sono considerati un peso e invece, esattamente come i giovani, sono una speranza dell'umanità e apportano saggezza ed esperienza.

Il Pontefice ha poi parlato sia dell'estero sia dell'Italia, Paese con cui, dice, condivide le origini. Ha detto che spera ogni giorno che finisca il conflitto in Siria e in particolare auspica che la conferenza Ginevra 2 deputi l'inizio del desiderio di pacificazione. Ha invocato la pace anche tra Corea del Nord e Corea del Sud e poi ha spronato l'Italia a continuare la sua opera di accoglienza dei profughi. Infine ha pregato per il Medioriente e in particolare per la pace tra israeliani e palestinesi, e per l'Africa, in cui alcuni Paesi come Nigeria, Mali, Repubblica Centrafricana, Sud Sudan ed Egitto sono in situazioni drammatiche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO