No Tav, Tribunale del Riesame conferma accuse di terrorismo per 4 attivisti

I quattro arrestati per l'assalto al cantiere del 14 maggio 2013 restano in carcere.

Il Tribunale del riesame di Torino questa mattina ha confermato l'arresto di Claudio Alberto, Mattia Zanotti, Chiara Zenobi e Niccolò Blasi per l'assalto al cantiere Tav di Chiomonte avvenuto il 14 maggio 2013.

I quattro, due di Torino, uno di Ivrea e un altro di Milano, sono stati arrestati il 9 dicembre e l'accusa per loro è di "attentato con finalità terroristiche", formulata dai pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino.

Durante quell'assalto furono lanciati pietre, petardi e bombe molotov contro le forze dell'ordine e fu incendiato un generatore elettrico. La loro base operativa, due centri sociali occupati di Torino, nei mesi scorsi sono stati perquisiti dalla polizia.

Intanto oggi altri militanti No Tav, solidali con i quattro arrestati, sono entrati negli uffici della procura torinese e hanno creato scompiglio allagando i bagni in corrispondenza delle stanze dei magistrati che stanno seguendo l'inchiesta sulle proteste anti Tav.

Il gesto è stato immediatamente rivendicato anche perché sulle vaschette dei bagni manomessi sono stati appiccicati degli adesivi che ritraggono dei poliziotti in tenuta antisommossa in una stazione e sotto c'è la scritta

"Terrorista è chi militarizza e devasta i territori! Chiara Claudio Mattia Niccolò liberi"

Gli scarichi dei bagni della procura sono stati bloccati con delle palline di polistirolo e con penne a biro e i bagni si sono subito allagati. I primi a essere trovati pieni d'acqua sono stati quelli del sesto piano proprio in corrispondenza degli uffici di Rinaudo e Padalino.
Intanto proprio oggi il senatore pro-Tav Stefano Esposito, vicepresidente della Commissione Trasporti, si è ritrovato tre bottiglie molotov sull'uscio di casa accompagnate da un biglietto su cui c'era scritto:

"Torna in prefettura altrimenti farai bum bum ora che non c'è più il procuratore Caselli a proteggerti"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO