Le pagelle del giovedì

Carlo Vizzini: pro Pio La Torre. Voto + 9. Aspre polemiche per la decisione del sindaco di Comiso di cancellare l’intitolazione dell’aeroporto di Comiso a Pio La Torre. “E’ per me un profondo dolore politico e personale – dice il senatore di Forza Italia Carlo Vizzini, presidente della commissione Affari costituzionali e rappresentante Ocse per la lotta alle mafie internazionali - Ed è ancora più incomprensibile che chi lo depenna definisce La Torre nello stesso giorno un uomo di grande valore che ha lottato contro la mafia. La verità è che più che la mafia dà fastidio sin anche il ricordo di chi è morto per combatterla”. Che ne pensa il sempre loquace Berlusconi?

Gianfranco Fini: sub corsaro. Voto – 9. Che male c’è farsi un bel tuffo e una immersione? Tant’è che il presidente della Camera Fini non ha avuto remore a “saggiare” le acque del paradiso naturalistico di Giannutri, davanti ai Grottoni, “zona1”, assolutamente off limits per tutti. Fini arriva con yacht scortato da una motovedetta del Vigili del Fuoco e, mentre si appresta all’immersione con muta e bombole, viene fotografato dai bagnati. Ed è bagarre. Fini riconosce l’errore ed è pronto a pagare l’ammenda pecuniaria. Non certo un bell’esempio per la terza carica dello Stato violare un divieto, servendosi dei mezzi dello Stato. Ah, la casta, la casta!

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO