Assange: “Obama? Imbarazzante. Snowden sarà contento”

Il fondatore di WikiLeaks, intervistato sull’annuncio di riforma della National Security Agency, ha giudicato inconsistente il discorso del presidente degli Stati Uniti

Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, ha giudicato come “imbarazzante” l’annuncio di riforma della National Security Agency fatto quest’oggi dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

E’ imbarazzante vedere un Presidente degli Stati Uniti parlare per 45 minuti per non dire nulla, veramente imbarazzante,

ha dichiarato Assange, intervistato dalla Cnn nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra.

Obama non avrebbe annunciato nessuna riforma se non fosse stato per Edward Snowden. E' stato trascinato a questa piccola riforma a forza di calci e urla. Poi ha detto che non c'è stato alcun abuso della Nsa, ma questo è falso,

ha aggiunto Assange riferendosi all’ex informatico dell’Nsa che ha scatenato il Datagate. Assange ha poi azzardato quello che potrebbe essere lo stato d’animo dell’uomo che vive in una località segreta della Russia:

Snowden oggi sarà abbastanza soddisfatto.

Via | Cnn

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO