L'intervista di Monti per tenere basso lo spread

Le dichiarazioni del presidente di Confindustria Squinzi sul Governo? "Fanno salire lo spread". Troppo pessimismo? "Fa salire lo spread". E cosa sarebbe successo se Berlusconi non si fosse dimesso? "Sarebbe salito lo spread a 1200". La verità è che Mario Monti ha capito benissimo che cosa fa aumentare il differenziale tra Btp e Bund, e a quanto pare la politica c'entra poco o nulla. E visto che solo lui conosce i meccanismi che regolano i mercati, ecco l'intervista per tenere basso lo spread. A colpi di frasi a effetto del tipo: "La ripresa non si vede ma è dentro di noi".

No, non è uno scherzo. Ha detto proprio così, spargendo ottimismo a piene mani il nostro Super Mario si è detto sicuro che la crisi per il nostro Paese è ormai alle spalle. Vi ricorda qualcuno? Evidentemente le ridicole tattiche berlusconiane per mantenere alta la fiducia degli italiani non erano così assurde, se adesso anche il premier tecnico e grigio sembra utilizzarle.

"Siamo ripartiti. La ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro Paese e credo anche che arriverà presto. Un anno fa non eravamo ancora ben consapevoli, ma rischiavamo di essere travolti da una crisi finanziaria come era avvenuto al di là del mare".

"Un anno fa", "rischiavamo". Monti parla al passato, perché "siamo ripartiti". Non ve ne siete accorti? Vi sembra che le cose continuino a peggiorare? Beh, fermatevi un attimo, accendete l'incenso e guardate dentro di voi. Adesso la vedete, la ripresa?

La prospettiva di essere travolti si è decisamente allontanata, siamo tra i Paesi che decidono insieme in Europa come risolvere il problema greco, siamo reinseriti in un circuito di decisioni, siamo rispettati. Questo non è piovuto dal cielo, questo è stato il risultato di una presa di coscienza da parte della classe politica, da parte del governo, da parte dei cittadini della necessità di mettere su una base più sicura l'economia italiana, di togliere alcune deviazioni rispetto alla saldezza di lungo periodo. Questo naturalmente ha comportato, ed era inevitabile, dei sacrifici

Mario Monti ha deciso di rassicurarci tutti, dobbiamo solo portare ancora un po' di pazienza e poi la ripresa arriverà. L'anno prossimo. La stessa cosa che ci sentiamo dire da quando, nel 2008, la Crisi è iniziata. Speriamo che almeno lo spread gli creda.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO