Siria: la storia del piccolo Hussein, salvo dai bombardamenti perché la madre lo stava allattando (Video)

Siria, Aleppo: la situazione della popolazione civile è drammatica.

Il regime di Assad continua con i bombardamenti e gli attacchi Colpisce l'opinione pubblica, come al soluto, una storia singola.

E' la storia del piccolo Hussein, un bambino di un anno che è sopravvissuto per miracolo all'attacco dell'esercito filogovernativo che, come al solito, non ha guardato in faccia nessuno e ha bombardato indistintamente su obiettivi presunti-militari (presunti, visto che è una guerra civile, quella in atto) e civili.

E' la storia di un miracolo ma anche di un dramma senza fine.

La casa di Hussein è stata colpita dalle bombe delle truppe di Assad. Sono morti tutti: 2 adulti, 9 bambini. Si è salvato soltanto lui, per una di quelle coincidenze che fanno rabbrividire, tanto sono piccole e insignificanti e quanto sono importanti ed enormi.

La madre di Hussein lo stava allattando: gli ha fatto scudo col suo corpo quando sono scese le bombe. E con questo atto così semplice, così naturale, lo ha salvato.

Il bimbo è stato portato in ospedale in un surreale clima festoso, con gli abitanti di Aleppo che lo hanno soccorso che gridavano: «Dio è grande». Solamente oggi, si stimano da parte delle associoni umanitarie, 75 morti fra i civili siriani. Di cui 23 bambini.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO