Legge elettorale: quando si vota?

Le larghe intese e le nuove elezioni: quando potrebbe terminare l'esperienza del governo Letta?

Italian Democratic Party PD National Assembly

Nel bene o nel male possiamo ora parlare un po' più concretamente di legge elettorale e, di conseguenza, di urne: la "profonda sintonia" tra Renzi e Berlusconi ha infatti partorito, seppur frettolosamente, una bozza concreta (piaccia o meno) di legge elettorale.

Dopo mesi di polemiche, accordi annunciati "in serata" e intese siglate "anche domani mattina", dopo editoriali di fuoco basati sul nulla della proposta politica e scioperi della fame "a staffetta" ecco finalmente che l'Italicum vede una pallida luce. Ma, numeri alla mano, prima di tornare alle urne dovrà passare ancora un po' di tempo.

Nelle pubbliche dichiarazioni è tutto un gran profetizzare: "si va al voto con le Elezioni europee" diceva Renato Brunetta pochi giorni fa (prima dell'incontro sotto la foto di Castro e Guevara), "si andrà al voto entro un anno" profetizzava invece il segretario fresco di primarie Matteo Renzi appena uscito da Palazzo Chigi il 10 dicembre scorso; "al voto subito" chiede invece il fustigatore 2.0 Beppe Grillo dal suo blog; persino il governo di larghe intese ha espresso la propria opinione, auspicando che il respiratore non gli venga staccato prima del 2015 -auspicio cocente più nelle file del Nuovo Centrodestra, che essendo sprovvisto di elettorato necessita formarne uno in tempi brevi in virtù della drammatica esperienza di FLI.

Nel mezzo di questo vortice di opinioni discordanti c'è quel Paese reale disilluso della politica e privato di senso istituzionale: se le elezioni non sono certamente una priorità per gli elettori (che al giorno d'oggi vivono di indecisione ed astensionismo), vale la pena tentare di trovare una quadratura tra le varie dichiarazioni e le reali possibilità di andare alle urne in tempi più o meno brevi.

Certamente, non prima di 18 mesi: la proposta Italicum infatti è stata discussa soltanto ieri in direzione PD e dovrà ora approdare in Parlamento. Ma l'accordo tra Renzi e Berlusconi prevede ben altro: prevede, nella sostanza, riforme costituzionali per le quali i lavori parlamentari richiedono una maggioranza dei 2/3, presupponendo quindi un lavoro politico "ai fianchi" di scettici e contrari.

Tra discussioni preliminari, lavori in Commissione, emendamenti vari, ostruzionismo certo, trattative varie è difficile immaginare un arrivo del testo definitivo all'esame d'Aula prima di maggio (che poi è l'auspicio di Renzi), una tempistica che può anche dilatarsi di qualche mese per arrivare a dopo l'estate (dopo le elezioni europee e l'inizio del semestre italiano all'Unione Europea); ma ciò non significa che si potrà andare al voto il prossimo autunno (o il prossimo inverno).

Dal momento in cui la nuova legge elettorale verrà pubblicata in Gazzetta Ufficiale infatti dovrà passare almeno un altro anno prima che gli italiani possano tornare alle urne: lo dice il Consiglio d'Europa (ne avevamo parlato già nel novembre 2012) che in materia di consolidamento della democrazia impedisce di cambiare le regole della legge elettorale nell’anno precedente le elezioni; un principio questo che è cardine del Consiglio stesso (come ribadito più volte) nonchè della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, che riconosce altrettanto tale principio come fondante dei diritti umani fondamentali.

Il recentissimo "caso bulgaro" è simbolico: a novembre 2012 la Corte Europea dei Diritti Umani ha condannato la Bulgaria riconoscendo (per le elezioni del 2005) una violazione del diritto a libere elezioni (art. 3, prot. 1 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo), grazie al ricorso presentato da Екогласност (Ecoglasnost):

"Il periodo di un anno richiesto dalla Commissione di Venezia per l’adozione di sostanziali modifiche alla legge elettorale non è stato osservato."

Si legge nella sentenza.

Se, per assurdo, la legge elettorale venisse approvata oggi sarebbe quindi illegittimo pensare di andare a elezioni prima di gennaio 2015: a conti fatti, ci vuole ancora tempo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO