Ucraina: legge anti - barricate, scontri a Kiev

Secondo i manifestanti anti - governativi, gli ultimi tafferugli sarebbero stati innescati da persone pagate dal governo stesso per provocare disordini.

Scontri a Kiev

L'Ucraina è di nuovo sulle barricate. Nella notte, decine di giovani vestiti con abiti scuri hanno dato il via a disordini nel centro di Kiev e ci sono stati scontri in un supermercato della catena 'Silpo', nel quartiere 'Podil. Secondo i manifestanti anti governativi, i giovani sarebbero dei 'titushki', ovvero provocatori pagati dal governo stesso per scontrarsi con la polizia.

Alle 3 di notte, circa 150 giovani erano davanti al teatro dell'Opera e impugnavano mazze di legno. Secondo alcuni media locali, poco dopo gli agenti hanno tentato di avanzare, abbattendo le barricate innalzate intanto di dimostranti in via Ghrushevski, ma sono stati respinti. Sono stati lanciati anche fuochi d'artificio contro i poliziotti.

A scatenare di nuovo i tafferugli di piazza ha contribuito la nuova legge che vieta le proteste in luoghi pubblici. La nuova norma è entrata in vigore venerdì scorso. E già domenica e lunedì almeno 10 mila manifestanti pro - Unione Europea si sono confrontati a Kiev con la polizia. La legge, voluta dal presidente Viktor Yanukovich, è stata pubblicata dalla gazzetta ufficiale nonostante gli appelli dell'opposizione filo-europea e dell'Occidente per un suo ritiro.

La nuova normativa proibisce di erigere barricate, di entrare in massa in luoghi pubblici, di formare cortei con più di cinque veicoli, di allestire tende e palchi e di distribuire ai manifestanti materiali come i caschi protettivi e i megafoni. E' previsto l'arresto e il carcere fino a cinque anni per chi si copre il volto con un fazzoletto o con un casco e per chi occupa un edificio pubblico. A rischio anche l'immunità del parlamentari, che potrebbero essere processati con il via libera da parte di una commissione indipendente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO