Berlusconi bocciato dai sondaggi. Nuova "discesa in campo"? Sì, ni, no ...

In pieno giorno, Diogene cercava l’uomo con la lanterna. Nel Pdl cercano giorno e notte il candidato per le prossime politiche sfogliando la margherita su Silvio Berlusconi: “Scende in campo, non scende in campo…”.

Mai come adesso, dallo spennato Angelino Alfano in giù, pendono dalle labbra del Cav, non sapendo che fare, dove andare, con chi. Dalle parti dell’ex partitone del predellino tira davvero brutta aria. Berlusconi non si decide perché teme la debacle: sondaggi dietro sondaggi con i risultati immutati, con il Pdl sotto il 20%! Con Alfano candidato, 18% dei voti. Con Berlusconi candidato, idem.

L’effetto Silvio non c’è più e, in questa prospettiva, la nuova discesa in campo del Ghe pensi mi, sarebbe davvero disastrosa, sia sul piano personale che su quello politico, con una immensa area elettorale delusa e smarrita, orientata a disertare le urne.

Il Cavaliere ha anche altro cui pensare perchè sul suo capo pende la mannaia giudiziaria: ieri la rogna Dell’Utri con interrogatorio (senza avvocati difensori) davanti al procuratore capo di Palermo Messineo e dell’aggiunto Ingroia e entro novembre la sentenza sullo scottante caso Ruby che in caso di condanna per concussione e prostituzione minorile metterebbe ko l’ex premier.

Alla fine, potrebbe essere proprio la paura giudiziaria a spingere Berlusconi per il ritorno in campo, usando sostanzialmente il vecchio armamentario propagandistico che, a dire il vero, non sempre ha pagato in termini di voti. Allora? Berlusconi e il centrodestra sono nel più classico cul de sac, divisi anche nella scelta della nuova legge elettorale, ovviamente non ininfluente sul risultato del voto e soprattutto sulla prospettiva del dopo voto.

A questo punto tutto può accadere, anche che Berlusconi trovi la via d’uscita dall’esterno, addirittura dal Pd. Un nome? Matteo Renzi. Le primarie del pidì potrebbero destabilizzare la situazione, al di là dei confini del partito di Bersani. Non sarebbe la prima volta che la sinistra, in questo caso il centro-sinistra, perda una battaglia già vinta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO