Virus, la puntata del 24 gennaio 2014, diretta: Nicoletta Spagnoli

La puntata di oggi di Virus - Il contagio delle idee in diretta su PolisBlog

23.35 Finisce la puntata.
23.29 Spagnoli assicura di non aver piazzato a Kate Middleton il famoso tailleur rosso, ma di aver scoperto della scelta della reale con molta gioia.
spagnoli
23.26 Scopriamo che il 90% delle dipendenti di Spagnoli sono donne.
nicoletta psagnol
23.24 Spagnoli: "Lavoriamo molto il prodotto, la qualità viene riconosciuta in tutto il mondo".
23.22 Giovanni Buitoni suggerì di cambiare il nome in bacio.
23.20 I Baci Perugina si chiamavano cazzotti perché ricavati dalla granella degli scarti delle nocciole.
23.16 La bisnonna dell'imprenditrice, Luisa, ha fondato la Perugina, oltre che l'azienda di abbigliamento.
23.15 Spagnoli assicura che non c'è prezzo per la sua azienda, che continuerà a portare avanti sempre.
23.13 Spagnoli è in studio nonostante un recento infortunio al polso, dopo essere caduta per strada. Intanto scopriamo che il fatturato del 2012 della sua maison è stato 127 milioni di euro.
Nicoletta Spagnoli1
23.10 Spazio all'intervista finale a Nicoletta Spagnoli, ad e presidente della maison Luisa Spagnoli (830 dipendenti).
23.08 Cerno: "La politica ormai usa lo slogan per convincere se stessa".
23.07 Moscetti: "In Italia essere ottimisti è più difficile che in altri Paesi".
23.04 Sgarbi: "La Gioconda è donna di tutti, come la Minetti".
22.57 Arriva Vittorio di Sgarbi, che commenta il quadro di Vermeer, La ragazza con l’orecchino di perla.
sgarbi porro
22.52 Pubblicità.
22.51 Il sindaco di Chieti lamenta il taglio dei finanziamenti statali e annuncia una manifestazione a Roma.
sindaco
22.50 Comi annuncia che si interesserà al caso del signor Cairo in sede europea. Poi un nuovo collegamento da Chieti, dove Francesco racconta di aver ricevuto una cartella esattoriale di Equitalia da 1 centesimo".
22.45 Formigoni: "Bisogna fare la riforma della burocrazia, delle leggi, che sono troppe".
22.44 Cerno esprime le sue critiche verso chi chiede il rimpasto di governo.
22.40 Per il commerciante il problema è la legge: "Non sono arrabbiato, ma deluso".
22.37 In studio Roberto Cairo, un imprenditore che ha aperto una piadineria ad Asti, offrendo ai clienti la possibilità di usare 4 tablet per navigare su internet.
Ebbene i finanziari hanno sequestrato i tablet, che erano sprovvisti dell’autorizzazione necessaria per essere "installati" in un locale pubblico e non avevano la prevista targhetta identificativa. Risultato finale: la sanzione: 1333 euro per ciascun apparecchio, per un totale di 5.300 euro.
piadineria
22.32 Pubblicità.
22.30 Formigoni invita a non fare demagogia e ricorda che la crisi è mondiale, non solo italiana.
22.28 Comi: "Il governo ha perso la faccia: su 56 metri quadri di una pizzeria si paga 7 volte di più di Tares rispetto all'anno precedente".
laura comi
22.26 Moscetti spiega che in Italia fare impresa non conviene: "Per mettere in tasca ad un lavoratore italiano 100 euro devono pagare 176, ad un americano 113".
22.25 Moscetti: "Alcune aziende vanno un po' meglio, ma il problema vero è l'occupazione; serve creare uno sviluppo economico che faccia aumentare l'occupazione. Una possibilità è di ridurre il cuneo fiscale".
22.20 L'imprenditore spiega: "Chi acquista oggi un capannone acquista subito un debito, per tutte le tasse da pagarci su".
22.16 Oltre 800 capannoni nella zona di Brescia sono chiusi.
investimenti
22.15 In un servizio si raccolgono le lamentele di un imprenditore bresciano: "Oggi per resistere bisogna essere attrezzati per i miracoli".
22.14 Le vendite dei capannoni salgono.
capannoni
22.08 Collegamento da Chieti. I commercianti e gli imprenditori protestano per l'incredibile aumento della Tares e per questo hanno consegnato le chiavi delle loro attività al sindaco.
22.07 Renzi: "Al governo dico: è l’ora di passare dalle parole ai fatti, basta chiacchiere".
22.06 Sull'ipotesi rimpasto:

Secondo lei la prima cosa che faccio è sostituire un ministro bersaniano per mettere uno renziano come nella prima repubblica? Uno come me può dire: per avere il mio consenso mi dai tre sottosegretari, un viceministro e mezzo ministero? Questo modo di fare è inqualificabile. Il presidente del consiglio è il capo del governo. Il capo del governo ha il pieno appoggio del Pd che gli dice semplicemente che è l’ora di passare dalle parole ai fatti io da politico e da sindaco ci ho messo la faccia. L’invito che noi facciamo al governo è di dire basta alle chiacchiere e cominciare a fare sul serio.


renzi porro rai2

22.03 Per Renzi in Italia c'è un "eccessivo squilibrio tra le tasse sul lavoro e quelle sulla finanza".
22.02 Renzi ricorda che a Firenze ha abbassato le tasse e i cittadini non hanno dovuto pagare la mini-Imu. Poi aggiunge:


La fotografia della gente in coda per le tasse mi fa venire uno stranguglione al cuore. Il vero tema è rimodulare la pressione fiscale. L’immagine della foto di Varese è devastante: la gente in coda per pagare le tasse ti fa venire uno stranguglione al cuore. È allucinante che su un tema su cui avevano detto che non si sarebbe pagato, poi si paga.

21.59 Renzi: "Lo Stato deve smetter di fare danni, a partire dalla burocrazia. Il settore dell'edilizia è bloccato. Bisogna semplificare la burocrazia: partiamo da scuole e caserme cantierabili. Con quali soldi? Facciamo un discorso europeo, per investire i soldi nell'edilizia scolastica".
21.56 Nuovo spezzone dell'intervista a Renzi: "Una parte di popolazione soffre sempre di più, ma dall'altra parte la ricchezza è immobilizzata, ferma perché abbiamo un sistema bloccato. L'Italia è sotto incantesimo. Per cambiare diamo prima il segnale noi politici".
21.54 I sondaggi.
sonfag
21.52 In studio tutti concordano sul fatto che Renzi abbia fatto bene a incontrare Berlusconi. Cerno: "Le critiche nel Pd sono arrivate da chi ha governato con Berlusconi".
21.49 Cerno: "La legge elettorale non sarà mai perfetta, gli italiani vogliono scegliere i parlamentari in prima persona; nel mondo accade questo, anche con le preferenze".
tommaso cerno
21.47 Formigoni: "Perché complicare le cose e costringere gli italiani ad andare a votare alle primarie e poi un'altra volta alle elezioni?". Comi: "Un partito non è obbligato a fare le primarie. Io comunque sono per un sistema bipartitico". L'ex governatore della Lombardia nella replica dimentica di citare il M5S secondo partito più votato alle scorse elezioni (primo in Italia).
21.44 Laura Comi precisa che nell'Italicum la lista "nella forma è bloccata, ma nella sostanza no". Poi aggiunge:

Noi sulle preferenze non cediamo.

21.43 Formigoni: "Renzi dovrebbe uscire dall'ambiguità 'vorrei ma non posso'. Confrontiamoci in Parlamento dove sappiamo di non essere soli".
21.42 Formigoni dice che l'impianto dell'Italicum è pronto soprattutto dopo che sono stati accolti i suggerimenti di Ncd. Però "si può ulteriormente migliorare, a partire dalle preferenze".
formigoni rai2
21.36 In studio Franco Moscetti, ad di Amplifon, dice che l'Italia non è credibile: "Ho difficoltà nel pensare Letta che vada a incontrare le autorità americane perché tutti si chiederebbe 'vabbè, ma quanto dura?'".
moscetti
21.35 Renzi chiede: "Che senso ha votare oggi se c’è da fare tante cose?".
21.34 Renzi: "Questa è l'ultima chance anche per i parlamentari. Io più che fare l'accordo non posso. Se qualcuno pensa con il voto segreto di sgambettarlo non è che fanno un danno a me, fanno un danno a loro, perché la legislatura sostanzialmente vede il proprio fallimento".
21.34 Renzi ricorda che il Parlamento ha fallito sull'elezione del Capo dello Stato.
21.32 Il segretario del Pd: "Il finanziamento dei gruppi parlamentari lo prende anche Grillo, come tutti. Sono milioni di euro".
21.30 Sulle soglie previste dall'Italicum:

L’8 per cento è una soglia normale, europea. Il potere di veto dei partitini va spazzato via. Quando Prodi governava, perché è andato a casa? Perché c’erano i piccoli partitini: Diliberto, Mastella, Dini, Boselli, Pecoraro Scanio, Bertinotti e certamente me ne dimentico qualcuno. Questi piccoli partiti hanno condizionato l’attività del governo, ogni giorno che Prodi faceva qualcosa c’era il controcanto dei piccoli partiti.

21.29 Renzi polemico: "Quagliarello diceva no alle preferenze, ora dice il contrario".
renzi porro
21.26 Renzi: "Il Pd si trovava di fronte alla domanda 'siccome non ci sono le preferenze facciamo saltare l'accordo oppure troviamo un compromesso?'. Noi abbiamo scelto di fare un compromesso, che nel Pd sono le primarie".
21.26 Renzi: "Gli italiani preferiscono le preferenze al Porcellum. Io avrei preferito mettere le preferenze, sono stato tra i pochissimi nel Pd ad essere favorevole".
21.24 Renzi ora spiega perché i listini bloccati con 6 nomi sono diversi da quelli previsti dal Porcellum i cui i nomi erano molti di più.
21.22 Renzi: "Tra Porcellum e Italicum c'è la stessa differenza tra la notte e il giorno".
21.21 Renzi rivendicata di aver "abolito i tavoli del lavoro". Poi sul conflitto di interessi: "Letta ha posto il tema in modo strumentale per far saltare l'accordo? Non penso, spero si faccia la legge, che doveva essere fatta da tempo".
21.19 I punti elencati da Renzi e che sono contenuti nell'accordo fatto con Berlusconi: "Eliminare il Senato, fare un repulisti di come funzionano le Regioni oggi, una legge elettorale per cui finalmente qualcuno vince".
21.16 L'intervista a Matteo Renzi, che dice che Berlusconi non ha fatto alcuna battuta su Che Guevara quando si è recato nella sede del Pd.
matteo renzi3
21.14 Inizia la puntata con un servizio che racconta la scadenza fiscale nella giornata odierna con il caos mini-Imu e Tares.
porro e renzi

Matteo Renzi sarà l'ospite princinpale della puntata di stasera di Virus - Il contagio delle idee, il talk show condotto da Nicola Porro in onda venerdì 24 gennaio alle 21.10 su Rai2.
PolisBlog seguirà in tempo reale l'appuntamento proponendo il consueto liveblogging.

Il segretario del Pd sarà interrogato su tutte le questioni sul tappeto: dai primi ostacoli sulla via della riforma elettorale, alle difficoltà del governo in vista dell’accordo di coalizione, fino alla crisi economica e alla confusione per i cittadini alle prese con le scadenze dei pagati di imposte come la mini Imu.
Nel corso della puntata Vittorio Sgarbi commenterà il capolavoro di Vermeer 'La ragazza con l’orecchino di perla' che sarà esposto a Bologna a partire dall’8 febbraio.
Il faccia a faccia finale di Porro sarà invece con Nicoletta Spagnoli, alla testa della 'Luisa Spagnoli', una delle più antiche e prestigiose “maison” della moda italiana.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO