Sondaggi Elezioni Regionali Sardegna 2014: sfida tra Cappellacci e Pigliaru

Terzo posto per Michela Murgia nei sondaggi Datamedia pubblicati su l'Unione Sarda.

sondaggio elezioni sardegna

Tre settimane esatte alla elezioni regionali in Sardegna e sondaggi che continuano a fotografare una situazione in cui a fare la parte del leone sono l'astensionismo e l'indecisione. Anche il nuovo sondaggio di Datamedia pubblicato su l'Unione Sarda non racconta una storia molto diversa: il 49% dei sardi dice di essere indeciso o di non volersi recare alle urne. Un trend che, in effetti, si è osservato in parecchie elezioni regionali recenti.

Tra chi, invece, si recherà alle urne, prevale il candidato del centrodestra e governatore uscente Ugo Cappellacci, che arriva al 38,8%. Sotto di tre punti, quindi molto poco, troviamo Francesco Pigliaru (35,6%). Candidato del centrosinistra scelto in extremis e uscendo da una situazione parecchio imbarazzante, che ha visto la candidata vincitrice alle primarie, Barracciu, doversi ritirare in seguito agli scandali in regione. Considerato tutto ciò, essere solo tre punti indietro non è un brutto risultato per il centrosinistra.

Al terzo posto l'outsider di lusso Michela Murgia, data al 20,1%. La sua lista civica ha, di fatto, preso il posto che avrebbe potuto essere del Movimento 5 Stelle (che in regione si è spaccato e non si presenterà). Alcuni dicono che la sua lista sia sottostimata dalle rilevazioni e che potrebbe arrivare molto più vicina ai due candidati di punta. Si vedrà.

Chiudono Mauro Pili della formazione moderata e sardo-autonomista Unidos (3%), Gigi Sanna dei movimenti per la Zona Franca (1,5%) e Pier Franco Devias per il Fronte Unidu Indipendentista (1%).

Immagine | Datamedia

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO