Silvio Berlusconi non può candidarsi alle elezioni europee

Lo afferma il Commissario Giustizia Ue Viviane Reding: "Occorre un parere di esperti"

ITALY-POLITICS-BERLUSCONI

In una conferenza stampa tenutasi poco fa a Bruxelles il Commissario Ue alla Giustizia Viviane Reding ha esposto serie perplessità sulla possibilità che Silvio Berlusconi si possa candidare alle prossime elezioni europee.

Rispondendo ad una domanda di un cronista, che non nominava direttamente Berlusconi ma che era chiaramente allusiva all'ex capo di governo italiano, che chiedeva se fosse possibile candidarsi in un altro paese Ue per cittadini a cui è vietato candidarsi nel proprio paese, Reding ha così risposto:

"E' una questione su cui devono esprimersi gli esperti. Per quel che ne so, questo non è possibile."

Il Commissario alla Giustizia ha poi spiegato che un cittadino che non ha i requisiti per candidarsi alle elezioni in un paese membro (a maggior ragione il suo) non può candidarsi in altri paesi Ue per le elezioni europee.

L'ipotesi di una candidatura in un altro Paese diverso dall'Italia è stata avanzata nelle scorse settimane per il caso di Silvio Berlusconi (ma sempre smentita, o non commentata, dall'interessato) dopo che le sue vicende giudiziarie ne hanno determinato l'impossibilità di presentarsi alle elezioni.

Insomma, l'incandidabilità sembrerebbe valere in tutto il continente, o almeno in quella porzione che è parte integrante dell'Unione Europea: sarà dunque il turno di Francesca Pascale (come da "confessione" di Emilio Fede a La Zanzara)?

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO