Libano, autobomba davanti a un orfanotrofio: 4 morti

Quattro vittime e tre feriti gravi nell’esplosione avvenuta a Hermel, nel Libano orientale

Un’autobomba è esplosa questa sera a Hermel, nel Libano orientale, uccidendo quattro persone. Si tratta della seconda esplosione nell’ultimo mese in questa località non lontana dal confine con la Siria.

La Croce Rossa ha confermato alla televisione Al Jazeera la morte di quattro persone, mentre altre 18 sono rimaste ferite dopo l’esplosione che è avvenuta nella zona di Zhara, di fronte a un orfanotrofio e non troppo lontano da una stazione di benzina da cui si è sviluppato un forte incendio.

Anche Marwan Charbel, ministro dell’Interno del Libano, ha confermato il numero delle vittime indicando in 15 il numero dei feriti, tre dei quali in condizioni critiche.

I primi rilevamenti fanno pensare a un attacco suicida portato a termine da un kamikaze. Hermel è una roccaforte di Hezbollah. Già lo scorso 16 gennaio un’esplosione all’esterno del principale edificio amministrativo della cittadina aveva fatto tre vittime. Le fiamme scatenatesi dopo l’esplosione hanno ostacolato le operazioni di soccorso e l’automobile utilizzata dall’attentatore era una Grand Cherokee.

Via | Al Jazeera

Video | Youtube

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO