Laura Boldrini a Che Tempo Che Fa: “quella di Grillo è istigazione alla violenza”

Laura Boldrini non le manda a dire al Movimento 5 Stelle e in un'intervista a Repubblica dice la sua su quanto sta accadendo in queste ore.

Laura Boldrini, ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, è tornata sugli attacchi di ieri da parte di Beppe Grillo e di M5S e ha aggiunto qualcosa in più rispetto a quanto già affermato nel corso della giornata:

Sono venuti sotto due deputati che mi hanno detto qualsiasi ingiuria e insulto: non erano più in grado di fermare questa loro azione violenta. In nessun luogo di lavoro è possibile. Come fanno le deputate e le sostenitrici del M5s ad accettare quello che accade?

Ancora scossa per l’accaduto, la presidente della Camera ha invitato tutti a riflettere sui fatti degli ultimi giorni:

Nel M5s ho visto tanta rabbia e odio invece che la voglia di confrontarsi. Quello è un attacco eversivo contro le istituzioni che deve essere respinto da tutte le forze democratiche. Alla Camera c'è gente che lavora seriamente per cambiare le cose dal di dentro, e questo non può essere distrutto.

La questione, ne parlavamo anche oggi, è anche personale visto che il video postato da Beppe Grillo sul suo blog e su Facebook - poi prontamente rimosso - ha portato a commenti davvero pesanti da parte degli utenti. Quella, per Laura Boldrini,

era istigazione alla violenza, basta vedere i commenti a sfondo sessista. Chi partecipa al quel blog non vuole il confronto ma offendere e umiliare. Sono potenziali stupratori.

“è in corso un attacco alla democrazia”

La Presidente della Camera Laura Boldrini, presa di mira nelle ultime ore da Beppe Grillo e dal MoVimento 5 Stelle, che in serata però ha preso le distanze dall’accaduto, risponde a tono e lo fa prima con un post sulla sua pagina ufficiale Facebook


poi con una intervista a Repubblica in cui ribadisce il concetto e va oltre:

Siamo di fronte ad una vera emergenza democratica. Lo dico senza mezzi termini: è evidente la natura eversiva di quello che sta succedendo. Il Movimento Cinque Stelle attacca le istituzioni, il presidente della Repubblica, il capo del governo, e attacca me.

Quello di Grillo e di M5S, dice Boldrini, non è soltanto un attacco personale alla Presidente della Camera, ma anche un’aggressione a lei in quanto donna e alla libertà di stampa:

Io, terza carica dello Stato, cui viene riservata, in quanto donna, una aggiuntiva e terrificante aggressione sessista. Lo ripeto: è in corso un attacco alla democrazia che riguarda anche la libertà di stampa. Mi riferisco ai giornalisti messi alla gogna sul blog di Grillo, al capogruppo Pd Roberto Speranza che si vede ostacolato l'accesso in sala stampa a Montecitorio. I cittadini l'hanno capito. Questo non è dissenso: questi sono atti violenti e intimidatori.

Poi, nello specifico, torna su quanto accaduto ieri:

Le ho lette le cose che hanno scritto sul blog di Grillo. E' semplicemente orribile. Non discutono del mio operato. Essendo donna, gli insulti all'istituzione si traducono in volgarità a sfondo sessuale. Ed è meschino, patetico, che mi si venga a dire che i messaggi sono arrivati di notte e non li hanno potuti controllare! Questa roba girava da un giorno e mezzo e ogni giorno su quel blog ci sono commenti di questo tenore fomentati da Grillo e mai nessuno li rimuove.

Il MoVimento 5 Stelle, conclude Boldrini, non è in grado di fare democrazia e di utilizzare gli strumenti che la stessa mette a disposizione. Questi attacchi, questi sfoghi, non rappresentano altro che “l’incapacità di accettare il metodo democratico. Il Parlamento non è lo sfogatoio della rabbia ma un luogo di confronto, di scambio dove si vota e si decide”.

La conclusione è semplice:

Ne ho abbastanza delle insolenze ma questo mi carica ancora di più. C'è ancora più bisogno di tenere il punto, di fare fronte democratico. Non mi fermeranno, non cederò di un millimetro. Io vado avanti, tenendo fede all'impegno che mi sono presa di rafforzare e rendere più trasparenti le istituzioni.

Queste dichiarazioni, è evidente, susciteranno più di una reazione di sdegno da parte del M5S, quindi attendiamoci pure una replica altrettanto dura.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO