Svelato il testamento di Nelson Mandela: lasciti per i famigliari, il partito e le scuole

Madiba ha cercato di accontentare proprio tutti.

Gli esecutori testamentari di Nelson Mandela hanno rivelato in contenuto del testo con le ultime volontà di Madiba, redatto già ad ottobre del 2004 con qualche modifica apportata nel 2005 e nel 2008.

Nel suo testamento l'eroe dell'anti-apartheid, morto lo scorso 5 dicembre, ha cercato di accontentare tutti, ma proprio tutti tra parenti, collaboratori, il suo partito, l'ANC (African National Congress), fino addirittura alle sue ex scuole di cui però aveva sbagliato i nomi.

La sua fortuna ammonterebbe a circa 46 milioni di rand, ossia un po' più di 3 milioni di euro, cui poi vanno aggiunti i diritti dell'autobiografia Long Walk to Freedom che spettano a un trust di famiglia.

L'ultima moglie, Graca Machel, ha diritto a metà del patrimonio, ma ha 90 giorni di tempo per accettarlo. Ci sono dei lasciti anche per i due figli avuti con lei, per il suo ex marito Samora Machel e per i sei figli di Graca con Machel.

Ovviamente una parte del patrimonio va ai due figli che Madiba ha avuto con la prima moglie Everlyne e i nipoti, e per gli altri due figli con la seconda moglie Winnifred Nomzamo Mandikizela più nipoti e pronipoti.

100mila rand a testa vanno alle scuole che ha frequentato da giovane, la Clarkebury High School (che lui ha erroneamente chiamato Clarke Institution) e la Healdtown Comprehensive High School (anche in questo caso ha sbagliato il nome chiamandola Hilltown Institution). Il denaro dovrebbe essere utilizzato per concedere borse di studio ai ragazzi di Qunu, il villaggio in cui Madiba è nato ed è stato sepolto.

Anche la collaboratrice personale Zelda ha diritto a un lascito, mentre le proprietà immobiliari a Città del Capo spettano alla Nelson Mandela Family Trust. Il figlio Makgatho Lewanika ha diritto a occupare gratuitamente e senza spese comunali né altre tasse la proprietà di Houghton, che poi, dopo la sua morte, sarà un luogo destinato a tutta la famiglia Mandela. La tenuta di Qunu, invece, è stata assegnata al Family Trust che la deve amministrare a beneficio della famiglia e in particolare della terza moglie e i figli più giovani.

Al partito African National Congress spetta un ammontare tra il 10 e il 30% delle royalties, ma saranno gli amministratori del Family Trust a stabilire quanto denaro sarà effettivamente e questi soldi dovranno essere usati dal comitato esecutivo dell'ANC per diffondere informazioni sulla sua attività politica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO