Elezioni 2013: Legge elettorale, Pdl e Udc escludono il Pd?

Nuova legge elettorale: necessaria per Napolitano

Elezioni 2013: il Pdl e l'Udc avrebbero trovato l'accordo per la loro proposta di nuova legge elettorale, escludendo il Pd dai giochi.

Secondo Repubblica, infatti, sarebbe in atto un vero e proprio blitz, che porterebbe il centro e la destra post-berlusconiana (sempre che Silvio non si ricandidi) a un accordo sulla riforma del porcellum.

Il contenuto di questa fantomatica legge (che tutti vogliono, ma giusto per non scontentar il popolino) ma nessuno vuole (perché in Parlamento lo status quo fa comodo)? Ci risiamo con i paragoni: modello tedesco. Sbarramento, preferenze, collegi elettorali ridotti sia alla Camera sia al Senato per far piacere ai leghisti.

E, soprattutto, la possibilità di fare "la conta" dopo le elezioni, quindi con un premio di maggioranza che non sia per forza garante di governabilità.

Questo sarebbe il quadro della situazione, con gli uomini di Bersani che stanno a guardare.

Aspettando, manco a dirlo, Berlusconi, che sul tema si pronuncerà venerdì. E intanto le urne si avvicinano a grandi passi. E persino Goldman Sachs vorrebbe un Monti-bis. Che strano, vero?

Napolitano, be', lui i suoi moniti li ha fatti. Quindi sta a guardare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO