Il Vaticano ha coperto i preti pedofili: l'accusa dell'Onu

Accuse pesantissime nei confronti del comportamento della Santa Sede.

Una veduta del Vaticano

Commissione Onu per i diritti dei minori lancia una pesante accusa nei confronti del Vaticano, avrebbe permesso ai religiosi di abusare sessualmente di decine di migliaia di bambini e ragazzi. Un "permesso" arrivato attraverso le politiche della Santa Sede evidentemente troppo permissive. Un'accusa durissima che viene seguita dalla richiesta di rimuovere i responsabili di quegli atti e consegnarli alle autorità. Non solo: l'Onu chiede al Vaticano anche di aprire gli archivi sui preti pedofili e sui prelati che hanno coperto i loro crimini.

Il rapporto segue l'indagine che la commissione ha condotto nel mese di gennaio, ascoltando in audizioni pubbliche alti esponenti del Vaticano. Nel documento redatto si legge: "La Commissione è profondamente preoccupata perché la Santa Sede non ha riconosciuto la portata dei crimini commessi, non ha adottato le misure necessarie ad affrontare i casi di abusi sessuali su bambini e a proteggere i minori, ha adottato politiche e pratiche che hanno portato alla prosecuzione degli abusi e all'impunità dei colpevoli".

I colpevoli di questi abusi sarebbero stati spostati di chiesa in chiesa per coprirne i crimini allontanandoli dai luoghi in cui questi sarebbero stati compiuti. E il fatto che raramente i crimini siano stati riportati alle autorità giudiziarie va imputato anche al "codice del silenzio imposto su tutti i membri del clero sotto la pena della scomunica". Si chiede anche che la Commissione che Papa Francesco ha creato a dicembre indaghi su tutti questi casi e su come la gerarchia cattolica si sia comportata nell'affrontarli.

Non ci sono però solo gli abusi sessuali sui minori, si parla anche delle case Magdalene: scandalo irlandese che ha visto protagonisti gli istituti gestiti da suore in cui le ragazze che erano ospitate erano costrette a lavorare in condizioni di schiavitù. Critiche al Vaticano sono arrivate anche per le sue posizioni sull'omosessualità, la contraccezione e l'aborto.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO