Compravendita senatori, FI contro Grasso: "Ci saranno conseguenze"

Il presidente del Senato si presenta a rispondere ma il centrodestra lascia l'Aula

Piero Grasso
17:30 Al Senato rischia di ripetersi la situazione di Montecitorio, con Forza Italia a interpretare il ruolo che alla Camera è de M5S. Il centrodestra ha dichiarato guerra al presidente Grasso dopo la decisione di ieri, e Renato Brunetta minaccia: "Il comportamento del presidente Grasso è inaccettabile, indicibile e avrà conseguenze istituzionali oltre che nella vita del Senato", adombrando poi l'ipotesi che dietro la mossa dell'ex magistrato ci sia la volontà di sabotare l'accordo Renzi-Berlusconi.

Pietro Grasso si è presentato stamattina in aula a Palazzo Madama dopo gli attacchi subiti ieri per la decisione di sovvertire il voto del Consiglio di presidenza e chiedere all'avvocatura dello Stato di costituirsi parte civile nel processo contro Berlusconi per la compravendita di senatori. Ieri sera Forza Italia, e in misura minore anche NCD lo avevano contestato duramente chiedendogli spiegazioni.

Io non sono un vigliacco, ho deciso di venire qui in Aula per ascoltare quanto c'era da dire su questo tema. La mia decisione non voleva assolutamente mettere in risalto l'immoralità di chi non era d'accordo. Se ho offeso qualcuno mi scuso

Ha esordito l'ex magistrato, e poi rispondendo indirettamente a chi gli chiedeva conto di una decisione senza precedenti, ha ricordato che "Se non c'è un precedente di costituzione di parte civile del Senato, forse è perché non c'era mai stato prima un processo del genere. Sono rimasto impressionato dal fatto che siano indicate le date delle sedute in cui si sarebbero commessi i fatti. La costituzione di parte civile si può anche revocare: ci sono gli strumenti, se tutta l'Aula del Senato è d'accordo.".

La spiegazione non ha però convinto i senatori di Forza Italia e del gruppo Gal che hanno lasciato l'Aula per protesta, urlando "Vergogna, vergogna".

Compravendita senatori, Palazzo Madama sarà parte civile nel processo a Berlusconi

21.11

Le reazioni di Forza Italia alla decisione di Grasso non si fanno attendere. Brunetta: "Grasso recita l'ennesima parte incivile nella tragedia del colpo di Stato consumato in Parlamento con l' estromissione del leader dei moderati". Gasparri: "La decisione del presidente Grasso è sconcertante e rappresenta un gravissimo vulnus. Ha calpestato e ignorato l'orientamento del Consiglio di presidenza che si è espresso contro la decisione di essere parte civile".

aggiornamento 20.01 Tra la sorpresa di molti il presidente del Senato Pietro Grasso ha ribaltato il parere consultivo del consiglio di Presidenza e ha deciso che il Senato sarà parte civile nel processo per la compravendita dei Senatori che avrà tra i protagonisti Silvio Berlusconi.

Il Senato non sarà parte civile nel processo a Silvio Berlusconi per la compravendita di senatori. L'hanno deciso a maggioranza (dieci contro otto) i componenti del Consiglio di Presidenza del Senato. Era stato il presidente del Senato Grasso a chiedere al Consiglio un parere consultivo, che ora è stato fornito.

Si tratta, appunto, di un parere consultivo; il che significa che sarà Pietro Grasso ad avere l'ultima parola sul da farsi. Il suo vice Gasparri, però, confida che tutto vada come auspica: "Non credo che si sia trattato di una consultazione effimera o puramente formale. Confido neel presidente del Senato, ma non aggiungo altro per rispetto nei confronti della sua decisione".

Non c'è stato un vero e proprio voto, come hanno spiegato alcuni dei componenti, ma la contrarietà di Scelta Civica, Popolari per l'Italia, Forza Italia, Ncd, Gal e Lega Nord ha di fatto superato gli otto favorevoli composti da Sel, Pd, M5S e Autonomie. Ma perché alcuni dei gruppi parlamentari al Senato vorrebbero che Palazzo Madama si costituisca parte civile? Lo spiega Danilo leva del Pd: "Il Senato dovrebbe costituirsi parte civile in quanto soggetto che ha subito un danno diretto e immediato dalla commissione del reato".

Adesso non resta che attendere la decisione finale del presidente del Senato, che dovrebbe arrivare già in giornata.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO