Servizio Pubblico, la puntata del 6 febbraio 2014

La puntata di Servizio Pubblico in diretta

23.59 Finisce la puntata.
prodi2
casini berlusconi
23.56 Le vignette di Vauro.
travaglio1
23.50 Pubblicità.
23.48 Le Pen sul M5S: "È un partito solo di protesta, non è adatto a governare. Grillo ha già detto che non vuole avere rapporti con noi, ha espresso una certa ostilità".
23.45 L'intervista di Innocenzi a Marie Le Pen. La quale ha parlato di contatti con Fi, Fratelli d'Italia e Lega Nord.
marie le pen1
23.44 Briatore: "Renzi è l'ultima speranza che abbiamo". De Gregorio: "Non è che ci deve essere per forza un uomo della provvidenza".
23.43 Briatore: "È troppo complicato per gli stranieri capire le leggi italiane. L'interpretazione della legge è impossibile".
23.40 Santoro: "Il problema non sono i milionari, ma che devono mettere i soldi per produrre ricchezza".
23.35 Briatore: "A differenza sua io creo posti di lavoro, pago i dipendenti più della media". Vauro: "La sua ricchezza dipende dai suoi dipendenti. Se li paga bene, fa il suo dovere". Briatore: "Lei è rancoroso".
23.34 Briatore risponde nominando i suoi genitori che erano maestri e quindi la sua famiglia era povera.
23.33 Vauro sbrocca contro Briatore: "Lei che ne sa di chi non arriva alla fine del mese? Perché deleghiamo la rivoluzione ai milionari? Lei è un anziano milionario, come Berlusconi e Grillo!".
vauro sfogo
23.30 Briatore: "Non abbiamo la banda extra large, la banda larga copre solo il 30% del nostro territorio".
23.28 Pini dice che sembrerebbe che non abbia senso la decisione dell'azienda e spiega che è stato aperto un tavolo sul caso.
23.27 L'ingegnere in studio dice che il governo dovrebbe varara un piano industriale che manca da troppi anni.
23.23 Un ingegnere Micron guadagna 35 mila euro lordi annui.
23.21 Giusy spiega che l'azienda Micron nell'ultimo anno ha guadagnato eppure è stato aperto un procedimento di mobilità per 400 dipendenti italiani.
giusy
23.17 Giusy, lavoratrice di Micron, racconta di essere tornata in Italia (dopo essersi laureata qui) per dare il suo contributo. Ma oggi rischia il posto.
23.16 Una delle figlie piange davanti alle telecamere e racconta di essere consapevole di dover fare tanti sacrifici.
bambina piange
23.13 Una lavoratrice, mamma di due figli, rischia di perdere il lavoro alla Electrolux. Il compagno lavora nella stessa azienda.
23.08 Pubblicità.
23.07 De Gregorio, che non vuole polemizzare con Briatore, spiega che "le province non si riescono a eliminare perché sono un bacino elettorale".
23.05 Briatore ai politici: "Siete in balia dei segretari, dei funzionari, della Corte dei Conti.." De Gregorio: "Questo non è un talent: la democrazia è fonte di clientele".
22.59 Tinagli ammette che "un governo così disomogeneo fa fatica a trovare un accordo su qualcosa, fa fatica ad andare avanti" Briatore è più netto: "Chiunque va a Roma sembra che rincoglionisca: è la burocrazia".
22.57 Dragoni nota che il decreto sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti rischia di decadere. A rischio anche il provvedimento sull'abolizione delle Province.
dragoni gianni
22.54 Briatore dice che c'è urgenza di fare, soprattutto una riforma del lavoro.
22.52 Per Briatore il decreto è stato un regalo alle banche. L'imprenditore poi ricorda l'alluvione in Sardegna di due mesi fa per la quale "il governo non ha fatto nulla".
22.50 Pini ammette sul decreto Bankitalia: "Forse non sono state chieste abbastanze garanzie affinché le banche non usino i soldi della rivalutazione per giocare in borsa".
22.49 Travaglio cita la dichiarazione del democratico Soru sulla gigliottina definita la "fine della democrazia parlamentare". Succedeva soltanto 4 anni.
22.47 Travaglio contesta la tesi di Boldrini secondo cui c'è l'obbligo di far passare i decreti perché altrimenti l'opposizione perde sempre mentre vince sempre la maggioranza.
marco travaglio indica
22.44 Si riparte con un servizio che raccoglie l'amarezza degli imprenditori dei territori alluvionati del modenese. Alcuni di loro annunciano che non pagheranno tasse visto che il governo non ha dato soldi dopo il terremoto che aveva colpito quella zona in precedenza.
imprenditori
22.37 Pubblicità.
22.35 Tinagli precisa che il decreto Bankitalia non è un regalo alle banche e non sposta soldi veri. Briatore non concorda.
talk show
22.31 Briatore trova che il video rilanciato da Grillo non fosse grave tale da scatenare un putiferio. Poi elogia l'opposizione fatta dal M5S: "Sono 30 anni che rispettiamo le leggi e non succede nulla".
De Gregorio: "Qualcuno ha rispettato le leggi, altri no, soprattutto un certo tipo di imprenditori".
22.29 De Gregorio dice che obiettivamente la domanda di Grillo non aveva retropensieri sessisti.
22.28 Santoro sottolinea che è stato Grillo a rilanciare su Facebook il video ma che lo ha fatto in buona fede.
cosa ti
22.24 Viene trasmesso il video satirico che Grillo aveva postato su Facebook ponendo la domanda 'cosa faresti in auto con Boldrini?'.
boldrini in auto
22.24 Pini definisce "propaganda elettorale" quella dei parlamentari a 5 Stelle.
22.21 La democratica dice che l'assalto dei grillini è stato umiliante.
22.18 Pini svela che i parlamentari del Pd temevano che i colleghi del M5S volessero rubare loro le sedie per impedire i lavori parlamentari.
pini2
22.13 Un servizio raccoglie le lamentele dei lavoratori Elecrolux. Che si scagliano contro Letta e contro l'azienda che pretende di competere con la Polonia, dove il costo del lavoro è molto inferiore.
22.10 Travaglio ironizza anche sul fatto che Letta si sia scomodato per rispondere a Casalino e per difendere Bignardi.
22.08 Il giornalista critica però anche i "geni" della comunicazione del M5S e il "gigante" De Rosa che ha insultato le parlamentari del Pd.
22.07 Travaglio critica anche D'Ambruoso che da questore dovrebbe impedire le violenze:

Si è scoperto che è stata la grillina a scagliarsi con la guancia contro il dorso della mano di Dambruoso.

22.06 Travaglio: "L'idea che un'opposizione si opponga ha provocato sdegno nei partiti".
22.04 Il giornalista deride anche i sindaci che ogni anno si fanno cogliere impreparati dalla pioggia e neve.
marco travaglio servizio
22.04 Marco Travaglio ironizza sulle parole di Boldrini contro i grillini eversivi.
21.58 Pubblicità.
21.56 Briatore cita la gomitata di D'Ambruoso a Lupo. Poi insiste: "I politici non si rendono conto della situazione del Paese. Le riforme non le fanno. Parlano di legge elettorale, ma chi se ne frega".
21.53 Briatore: "Su Twitter tutti dovrebbero avere un nome. Vedo che ci sono due Italie: quella della politica e quella di chi non arriva a fine mese". L'imprenditore insiste sul fatto che sono mancati per troppi anni gli investimenti.
21.50 Tinagli: "Non credo che i deputati grillini abbiano in mente il fascismo, sono come i liceali che occupano la scuola".
tinagli
21.47 Giulia Innocenzi dice che su Twitter in questo momento molti stanno insultando Boldrini. Travaglio: "A questo punto aboliamo internet, visto che questi non li ha istigati nessuno". Santoro: "Nessuna censura, ma mi fa schifo che non si firmino".
21.44 La giornalista dice che le aggressioni sessiste non vanno sottovalutate e che il linguaggio è molto importante: "La Boldrini è insultata perché è donna".
21.43 De Gregorio: "Boldrini si può attaccare politicamente, ma non aggredirla. Non sottovaluterei gli insulti che si leggono sul blog di Grillo e sulla rete".
de gregorio
21.38 Riascoltiamo le durissime parole di Boldrini da Fazio contro il M5S.
21.35 Gianni Dragoni commenta le parole degli imprenditori contro il governo Letta, accusato di immobilismo.
21.34 Briatore definisce deludente l'operazione compiuta da Letta.
21.31 Briatore: "Letta è andato nei posti giusti, ha portato a casa una mancia. È una vergogna".
investimenti
21.30 Santoro presenta gli ospiti in studio.
21.28 Campanella: "Purtroppo Messora e Casalino rappresentano il M5S".
21.25 Il dissidente Campanella spiega di non condividere il metodo di comunicazione, troppo violento.
campanella m5s
21.21 Rocco Casalino scappa di fronte a Bertazzoni, Morra del M5S non si ferma perché va di fretta. Messora ammette di aver scritto una battuta non riuscita e si dice pronto a dimettersi nel caso in cui i parlamentari decidessero questo.
messora1
21.15 Pubblicità.
21.15 Santoro: "Sulla Rete si parla di pompini perché non si vuole parlare di Banca Italia? O perché è più facile parte contro i propri avversari?"
santoro1
21.12 Santoro critica Letta che si è recato in Arabia invece che dai lavoratori di Electrolux.
21.10 Inizia la puntata con l'editoriale di Michele Santoro.
michele santoro la7 anteprima

Questa sera torna l'appuntamento con Servizio Pubblico, il talk show condotto da Michele Santoro e in onda su La7 alle ore 21.10. La puntata, intitolata La ghigliottina, sarà seguita in liveblogging da PolisBlog. Tra i temi in discussione l'attualità politica con il caos parlamentare di cui soprattutto il Movimento 5 Stelle è stato promotore in risposta al taglio della discussione parlamentare praticato dalla presidente della Camera Laura Boldrini a proposito del decreto Bankitalia-Imu. Si parlerà anche del governo Letta e della risposta del premier alle parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, che aveva criticato l'esecutivo parlando di "scarto impressionante tra parole e fatti".

Ospiti in studio saranno l’imprenditore Flavio Briatore, la parlamentare di Scelta Civica Irene Tinagli, la giornalista Concita De Gregorio e la deputata del Partito democratico Giuditta Pini.

Su TvBlog è stato ricordato il prolungato botta e risposta che il boss di The Apprentice ebbe con Marco Travaglio e con Luisella Costamagna) lo scorso anno (novembre 2012), sempre da Santoro.

Ricordiamo che nel corso della puntata ascolteremo anche gli interventi di Giulia Innocenzi e di Gianni Dragoni, penna de Il Sole 24 Ore. In chiusura le consuete vignette satiriche di Vauro.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO