Elezioni Europee 2014. Brunetta sul Financial Times: "Attaccheremo l'Europa germanizzata"

Le bellicose dichiarazioni del capogruppo di FI, che annuncia la candidatura di Berlusconi


Renato Brunetta finisce sulle pagine del Financial Times con una serie di dichiarazioni bellicose riguardanti le prossime elezioni europee. La prima riguarda la possibile candidatura di Silvio Berlusconi, sempre paventata ma poi puntualmente smentita perché, come sanno anche al FT, il Cavaliere è incandidabile.

Questo però per Brunetta è un fatto secondario. Berlusconi si appellerà in tutte le circoscrizioni elettorali se gli venisse impedito di candidarsi alle europee di maggio. In ogni caso, nonostante l'incandidabilità secondo la legge Severino, e la spada di Damocle della decisione del tribunale di Milano sui servizi sociali (calendarizzata per aprile), Berlusconi sa già come condurre questa campagna elettorale ad handicap. Brunetta agita lo smartphone e dice "Internet è il nuovo samizdat" (le pubblicazioni clandestine durante il regime sovietico).

Brunetta ha anche le idee chiare su quale sarà la piattaforma programmatica di Forza Italia alle prossime Europee: "A maggio attaccheremo l'Europa germanizzata, che ha arricchito l'Europa del nord a spese di quella del sud". Rifiuta la definizione di populista, spiegando che "il populismo è la ricaduta tossica causata dalla Merkel", e da quella che definisce la "mentalità calvinista" della cancelliera, per cui se sei in crisi è colpa tua.

Brunetta non perde l'occasione anche per lanciare strali contro l'esecutivo Letta, definito "un governo zombie", e rilanciando la campagna per l'election day accorpato alle europee, anche se molti all'interno del suo stesso partito pensano sia più opportuno aspettare un altro anno.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO